Skin ADV

GOOGLE ADV

La grande bellezza del Salento tra mare, musica e tradizione

Venerdì, 16 giugno 2017 - - Categoria: Editoriale

C'è un angolo di Salento ammirato da tutto il mondo che è conosciuto come piscina naturale, una tra le più belle al mondo. Questo scorcio di terra del Sud si chiama Marina Serra. Ma, a dispetto della percezione comune, di "naturale" ha ben poco. La vera storia della piscina "naturale" di Marina Serra (nella sezione Luoghi c'è il reportage firmato da Giuseppina Casciaro) racconta di un'opera dell'uomo realizzata alla metà del secolo scorso, nell'immediato dopoguerra, quando il Salento come gran parte del Sud e dell'Italia faceva i conti con la fame e la voglia di ripartire.

E nel suo piccolo, questo minuscolo borgo in riva al mareavviò l'opera di ricostruzione facendo leva sulle sue braccia e le sue energie. Così nacque il piccolissimo approdo scavato nella roccia e, per la gioia dei bambini, la "piscina". Un luogo rimasto un'esclusiva delle famiglie locali fino a quando non si sono accesi i riflettori della stampa italiana e internazionale posizionandolo, appunto, ai vertici della classifica delle piscine naturali più belle al mondo.

Ma se questa è la vera storia di Marina Serra, allora perché tutti considerano questa piscina "naturale"? Semplicemente perché quest'opera, frutto di fatica antica, con la sua roccia a vista e l'acqua cristallina, si inserisce "naturalmente" nel paesaggio più autentico del Salento. È un esempio, insomma, di come l'opera dell'uomo possa coniugarsi con la natura dei luoghi, producendo bellezza e armonia.

È un caso che meriterebbe maggiore attenzione e che dovrebbe spingere tutti a riflettere un po' di più quando si progettano con straordinaria leggerezza opere che abbondano di asfalto e cemento. Anche in riva al mare.

Con la copertina dedicata a questo straordinario luogo, si apre l'estate del Salento, accompagnata dalle consuete feste che inaugurano la stagione dei riti e delle sagre. Ad iniziare dalla festa di San Pietro e Paolo a Galatina, la "madre di tutte le feste" in cui ha origine il culto e la diffusione della pizzica. Davanti alla cappella non ci sono più le tarantate di ieri e quella musica terapeutica è oggi diventata la colonna sonora del Salento. Anche qui, come a Marina Serra, prevale la semplicità, l'essenza di un ritmo che incanta anche chi è straniero. La grande bellezza del Salento è tutta qui. Tra mare, musica e tradizione.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati