Skin ADV

GOOGLE ADV

Sull’onda delle emozioni la vacanza nel Salento

Mercoledì, 01 luglio 2015 - - Categoria: Editoriale

La stagione degli eventi nel Salento alza il sipario nel segno dell'amicizia con il concerto che il maestro Riccardo Muti terrà nell'esclusiva cornice della Cattedrale di Otranto. Sarà un concerto per pochi intimi, data la limitata capienza della basilica, ma dal forte valore simbolico. Sia perché c'è una linea rossa che congiunge Otranto a Ravenna e all'Expo, grazie allo splendido mosaico pavimentale del monaco Pantaleone scelto per rappresentare l'Italia insieme al David di Michelangelo, sia perché questa è una tappa dei singolari "concerti dell'amicizia" che Muti ha inaugurato a Sarajevo toccando Gerusalemme, Beirut, Damasco e Mosca fino allo scenario del Sacrario di Redipuglia, in Friuli.

Otranto (e il Salento) aggiungono così un altro anello importante al carnet di emozioni che il territorio sa offrire a chi sceglie di venire in vacanza nel sud della Puglia. E sono emozioni che si possono vivere non solo nei grandi eventi, ma anche, e soprattutto, nella quotidianità. Basta provare solo a frequentare per un giorno le feste di piazza del Salento, dove tra fede e folklore si accendono le luci della contemporaneità, con le mirabolanti luminarie che oggi sono esportate in tutto il mondo.

Il soggiorno nel Salento diventa un viaggio alla scoperta di riti, tradizioni e consuetudini nella cornice di un ambiente ricco di storia e di una natura generosa. Così feste, sagre popolari ed eventi diventano occasioni di incontro, testimonianza della proverbiale ospitalità di un popolo che sa aprire le sue porte e il suo cuore allo straniero.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati