Skin ADV

GOOGLE ADV

AlbandoLaBanda, il cd in omaggio con quiSalento di ottobre

Martedì, 25 settembre 2012 - - Categoria: Speciale quiSalento

Un po' orchestrali e un po' bandisti, dalla cassarmonica al "primo disco", per una trentina di giovanissimi musicisti salentini si realizza un sogno. Più che un sogno, quello di AlBandoLaBanda-Giovani musicanti nei Territori del Negramaro era un obiettivo concreto, pianificato nei dettagli e, quindi, realizzato. Dalla teoria alla pratica, dall'approccio agli strumenti alla costituzione di una "banda", dalla preparazione della scaletta ai concerti fino allo studio di registrazione. Così, per i trenta ragazzi e ragazzini (dai 12 ai 25 anni), è arrivata anche la soddisfazione di vedersi tra le mani il cd di AlbandoLaBanda, in distribuzione gratuita fino ad esaurimento copie con il numero di quiSalento di ottobre.
Dalle idee alle note, è un percorso virtuoso come pochi quello avviato e compiuto grazie al partenariato tra Provincia di Lecce e una rete di quattro Comuni: Salice Salentino (capofila), Copertino, San Donato e Taviano. Marco Grasso, giovane direttore della banda, e i coordinatori Vincenzo Grasso e Antonio Ligori sono l'anima musicale del progetto (promosso e finanziato dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall'Anci), pensato per sostenere "l'integrazione sociale dei giovani mediante la formazione di orchestre e bande musicali giovanili".
Il repertorio è un variegato incontro di suoni, pensato "guardando sì al passato, ma vivendo il presente e immaginando il futuro delle bande". E così è il cd, aperto da una "Passeggiata con Ennio Morricone", un omaggio al maestro che ha raccontato in musica le pagine più celebri del cinema italiano. Un altro grande tributo a note (e immagini) immortali è quello di "Fantasia su temi di Nino Rota".
Ci sono poi due classici dello standard jazz, "Blue moon" e "Night and day", entrambi degli anni '30, e c'è anche la musica classica con un "Omaggio a Debussy" (di Antonio Simmini). La matrice prettamente bandistica è affidata a "Di quella terra" e "La giostra", entrambe di Vincenzo Grasso (quest'ultima comunque pubblicata nel cd "Maremoto" della BandAdriatica). E la cassarmonica si illumina a festa anche con "Rapsodivino" (di Marco Bossi) e con l'ormai "universale" buonanotte salentina, "Kali Nifta".
Questo il passato e il presente, ma nei giovani strumenti di AlBandoLaBanda c'è, eccome, anche il futuro: diventare una vera e propria "banda di tradizione", con le mansioni tradizionalmente e festosamente svolte. Per questo si è costituita un'associazione, per continuare, e magari ampliare un po', l'attività artistica e sociale di AlBandoLaBanda.
Il progetto AlBandoLaBanda ha visto impegnati il Comune di Salice Salentino insieme alla Provincia di Lecce, i Comuni di Copertino, San Donato, Taviano, le associazioni Pastorelli, Il Pentagramma, Suonjmprovvisi, Ascla, la rivista quiSalento, Acsi, GM Music, Comprensorio Scolastico del Comune di Salice Salentino, Gruppo Young Social Network della Coppola & Partners sas, Cesma (Centro Studi Musicali Anspi), MusicaMania, l'Associazione Scuola di musica Santa Cecilia, l'Associazione Art'Etica. Il progetto è stato cofinanziato con 50mila euro dal Ministero della Gioventù e dall'Anci, e con 12mila a carico dei Comuni partner.
AlBandoLaBanda, Glissato edizioni musicali 2012, distribuzione gratuita.
Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati