Skin ADV

GOOGLE ADV

La Puglia non è una canaglia: la Godelli protesta con Europcar

Lunedì, 08 settembre 2014 - - Categoria: Turismo

L'assessore al Mediterraneo, Cultura e Turismo della Regione Puglia non ci sta. Con una lettera di protesta indirizzata al direttore generale Fabrizio Ruggero ammonisce l'Europcar, azienda leader in Europa nei servizi di noleggio di auto e furgoni a breve e medio termine. In particolare l'assessore stigmatizza l'atteggiamento dell'azienda assicuratrice nei confronti della Puglia che risulta evidente dalla lettura di un prototipo del contratto di autonoleggio che la società stipula con i turisti.

"Con grande sconcerto ho trovato il nome della mia Regione, la Puglia, seccamente indicata tra i "territori canaglia" ad alto rischio di furti auto. In sovrappiù leggo in tale contratto", scrive l'assessore Godelli, "che nei "territori canaglia" (ovviamente quest'ultima è una dizione metaforica che non figura nel contratto...) ai clienti Europcar verrebbero applicate condizioni contrattuali "speciali" particolarmente penalizzanti.

"La Puglia", continua la Godelli, "è una regione in forte ascesa turistica, molto amata dagli stranieri, e celebre per la sua vocazione alla accoglienza. Il modo in cui viene presentata nei contratti Europcar è chiaramente inteso a scoraggiare i potenziali visitatori dal recarvisi, ed è anche offensivo".

Pur comprendendo le esigenze di politica aziendale di Europcar, l'assessore Godelli trova inappropriato e ingiustificabile stigmatizzare in maniera così plateale e inappellabile la Puglia e conclude la lettera invitando il direttore generale a trascorrere una piacevole vacanza nella terra tra i due mari "per rilassarsi, per emozionarsi, e per cogliere meglio la qualità del nostro territorio e delle sue popolazioni. Non se ne pentirà!"

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati