Skin ADV

GOOGLE ADV

Ricordando l'8 marzo, a Nardò musica, arte e voci di donne

Venerdì, 04 marzo 2016 - - Categoria: Attualità

Mettere al centro la libera espressione artistica di tanti talenti femminili del territorio. Molto più che con dibattiti e convegni, dare spazio al protagonismo femminile è il modo migliore per celebrare l'8 Marzo secondo la Fisac Cgil Lecce che, a Nardò, organizza la seconda edizione della rassegna "Donne, storia di una libertà incompiuta", in collaborazione con Comune di Nardò, Cgil Lecce, Spi Cgil e dell'Auser di Nardò.

Festeggiare la conquista di pari diritti, ma senza abbassare il livello di guardia; ricordare sì le tante battaglie vinte contro pregiudizi e soprusi, ma mantenere accesi i riflettori sugli enormi ritardi di questa società, ancora non abbastanza matura da assicurare una piena emancipazione femminile. Si svolge sul doppio binario la manifestazione, che promuove i talenti femminili per favorire la cultura di genere, così da assicurare la crescita consapevole dell'intero Paese. Arte visiva, poesia, teatro, musica, tante le adesioni ricevute, di artiste e artisti che parlano di donne e delle loro storie, affidando alla cultura il prezioso compito di conciliare profondità e leggerezza riguardo una tematica così profonda.

Il via, sabato 5, alle 11, con il vernissage della mostra "Talenti femminili" allestita nel chiostro del Convento di Sant'Antonio. Nel pomeriggio, dalle 17, spazio e microfoni alle performance di Fernando Cataldo e Luigi Marzano, le letture "teatrali" di Maria Rosaria De Benedittis, i recital "Le Fil Rouge" e "A nuda voce" di Elio Coriano, che insieme a Vito Aluisi e Stella Grande canta la storia tragica delle tabacchine di Calimera, fino al concerto del cantautore neretino Alfredo Ronzino che, alle 20, conclude la giornata.

Domenica 6, dalle 9.30 alle 13, il chiostro Sant'Antonio lascia spazio ad un'esposizione artistica nata da un laboratorio psico-creativo curato da Rosalba Scarlino. Alle 18, infatti, nel teatro Comunale, ai saluti del sindaco neretino Marcello Risi seguono gli interventi dei rappresentanti sindacali Paola Boccardo, Anna Pinna, Antonia De Matteis e Salvatore Arnesano. Subito dopo, torna in scena l'arte con "Quelle come me", spettacolo musicale con Emanuela Gabrieli, Raffaello Liguori, Marco Tuma e Raoul De Razza, che precede lo spettacolo "Ali di donna" con Carolina Bubbico, Mariella Agostinacchio e Gabriella Margiotta.

L'ultimo giorno, martedì 8 alle 20.30, nel Comunale si conclude l'iniziativa, con lo spettacolo de La Bautta che presenta "Le fuggitive".

Info: 393/9183612.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati