Skin ADV

GOOGLE ADV

Eroi del Risorgimento

7,00 € cad.

+

I patrioti del Sud nella nuova Italia

"Custodite la vostra patria, miglioratela, rendetela terra di giustizia, di arte e, con orgoglio, ripetete: sono italiana". Sono parole di Antonietta De Pace che scrive questa lettera nel 1894, alla fine dei suoi anni. È un esplicito messaggio alle generazioni future, un testamento politico e civile della donna salentina, educatrice e cospiratrice, eroina, rivoluzionaria e infermiera, donna moderna, figura cardine del Risorgimento italiano. Una dei tanti salentini che con passione, sacrificio, coraggio, intelligenza, hanno contribuito alla nascita del Regno d'Italia.

Il docu-film è una vera e propria lezione di storia, 50 minuti, per raccontare l'impegno, la lotta, il lavoro politico, spesso invisibile, dei salentini e delle salentine che, a partire dai primi moti carbonari del 1820 e fino al 1860, furono protagonisti della "gloriosa vicenda risorgimentale".

Il dvd, nato da un'idea e da un soggetto di Annalisa Montinaro, per la regia di Maurizio Madaro, prende forma, nel corso dei festeggiamenti per il 150° anniversario dell'Unità d'Italia, da un desiderio di Vittorio Potì, politico, storico esponente del movimento socialista salentino, scomparso nel 2011. L'allora sindaco di Melendugno voleva consegnare alle generazioni future la passione e l'impegno dei salentini che parteciparono alle lotte del Risorgimento.

Da qui l'idea della "lezione di storia", raccontata attraverso brevi ricostruzioni di studiosi e docenti (Antonio Quarta, docente di Storia della filosofia all'Università del Salento; Elio Pindinelli, scrittore e ricercatore storico; Gina Bonavoglia, giudice di pace; Paola Pisanello, docente di Lettere e Storia; Rino Duma, scrittore e ricercatore storico), che tracciano il percorso politico, sociale e culturale, della più nobile espressione del ceto borghese e liberale salentino.

Ad impreziosire il racconto, la ricostruzione di un momento della prigionia di Sigismondo Castromediano, interpretato da Cosimo Guarini, e della lettera rivolta alle generazioni future di Antonietta De Pace, interpretata da Rosanna De Luca.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati