Skin ADV

GOOGLE ADV

Acqua, cibo e cultura: il nuovo turismo di Canali Creativi

Giovedì, 16 luglio 2015 - - Categoria: Attualità

Piccoli corsi d'acqua e un ricco patrimonio intellettuale costituiscono il tesoro del Centro ambientale Canali, il nuovo polo turistico culturale nel cuore del Parco regionale Costa Otranto – Leuca e Bosco di Tricase che si inaugura venerdì 17 luglio. La zona è stata rivalutata nell'ambito del progetto CanaliCreativi di EspérO, spin off dell'Università del Salento: rientra nell'area del Sac Porta d'Oriente ed è una delle più belle nonché meno conosciute tra Vignacastrisi, frazione di Ortelle, e Castro.

Il nome del Parco Canali deriva dal fenomeno di formazione, nei giorni di pioggia, di fiumiciattoli punteggiati da cascatelle scroscianti, che si riversano nel porticciolo di Castro. Il Centro ambientale sulla provinciale 208 a Vignacastrisi, appena recuperato, è il punto di partenza per le attività del progetto CanaliCreativi, tra cui laboratori sensoriali, percorsi esperienziali e turismo relazionale.

Il programma di iniziative inizia venerdì 17 con il primo incontro del laboratorio "Agricoltura metro zero", durante la fiera di San Vito Estate nel parco San Vito di Ortelle, coinvolgendo i produttori del territorio (gli appuntamenti successivi si svolgeranno, invece, nel Centro ambientale Canali). Le attività proseguono fino a settembre con i laboratori "Suoni in erba", per riconoscere le erbe spontanee e le loro proprietà, e "Pantagruel: cibo e cultura, i sapori del Salento".

Il progetto Canali Creativi si presenta venerdì 17 luglio nel parco San Vito di Ortelle alle 18. In notturna, poi, l'appuntamento è a mezzanotte nel parco Monte Bianco in via Quasimodo (angolo via del Mare) a Vignacastrisi con passeggiata sotto le stelle fino al Centro ambientale per l'inaugurazione con musica e degustazione di ottimi vini locali. (Alessandra Guareschi)

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati