Skin ADV

GOOGLE ADV

Con l'Albero della cuccagna Lecce barocca si colora d'arte

Giovedì, 04 febbraio 2016 - - Categoria: Attualità

È una vera e propria "macchina barocca", l'opera concepita dall'artista Mimmo Paladino per la città di Lecce all'interno del progetto curato da Achille Bonito Oliva "Nutrimenti dell'anima".

"L'Albero della cuccagna" la grande installazione, alta 15 metri, verrà inaugurata sabato 6 alle 11 a largo Santa Croce mentre alle 17 prenderà il via una cerimonia sulle note della banda "Terra d'Arneo" Città di Nardò.

Il progetto dell'artista, promosso e sostenuto da Art&Co Gallerie, in collaborazione con l'associazione Spirale e il Comune di Lecce, è stato ideato e si inserisce nel contesto storico e artistico della città attraverso la sovrapposizione ricorrente dei numeri 1, 2 e 3 realizzati in legno e ripetuti cento volte. Paladino, le cui opere hanno già in passato trovato posto nel Salento fondendosi ad altri simboli identitari della nostra terra come la Fòcara di Novoli e La Notte della Taranta, gioca con la simbologia dei numeri: "passando dal 3 simbolo della perfezione e origine del movimento, al concetto di espansione che si identifica nel 2, al valore unificante e infinito, al limite del divino, dell'1 cuspide verso il cielo dell'albero della cuccagna".

A conferire all'opera la "dimensione immateriale del messaggio", il colore blu, indole cromatica di "verità spirituale, che si staglia sui dorati capricci barocchi di pietra leccese che da sempre affascinano Paladino, convinto che sia lo spazio stesso a conferire l'estensione dell'opera stessa.

All'inaugurazione, oltre all'artista e il sindaco Palo Perrone, saranno presenti Achille Bonito Oliva, il presidente di Art&Co Gallerie, Tiziano Giurin, il presidente dell'associazione Spirale di Idee, Massimo Ferrarotti, il dirigente del settore Cultura del Comune di Lecce, Nicola Elia.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati