Skin ADV

GOOGLE ADV

Il gusto della festa popolare nella terra dell’accoglienza

Martedì, 15 agosto 2017 - - Categoria: In edicola

> DAL CONCERTONE MESSAGGIO CONTRO IL RAZZISMO - La musica popolare torna a essere centrale nel dare una risposta alle tensioni che attraversano la quotidianità di un'Europa sempre più in crisi con se stessa, prima ancora che con le migrazioni epocali, con popoli che fuggono per non morire. È dedicato al Concertone della Notte della Taranta, che sceglie il tema della pace per contrastare quei venti di razzismo che soffiano sempre più insistenti su tutto il continente europeo, l'editoriale del secondo numero di agosto di quiSalento. quiSalento è in edicola con 132 pagine a colori e tutte le notizie di eventi, cultura, tradizioni e attualità. quiSalento, la prima rivista di turismo e tempo libero della provincia di Lecce,si trova nelle edicole di Lecce e provincia, di Brindisi e provincia e di Taranto e provincia.

> A MELPIGNANO IL CANTO DELLA PACE DI GUALAZZI - Dalle voci dei piccoli profughi al corale "canto di pace" nel cuore della Notte, guidato dalla cantante israeliana Yael Deckelbaum. Il Concertone della Notte della Taranta, giunto alla ventesima edizione, avrà l'impronta "garbata", divertita e divertente di Raphael Gualazzi, chiamato sul podio di Melpignano per rivisitare in chiave jazz il repertorio popolare salentino. Con lui ospiti di primo piano come Suzanne Vega, Gregory Porter, il sassofonista Tim Ries, il percussionista cubano Pedrito Martinez, il chitarrista Gerry Leonard, a cui si aggiungono i salentini BoomDaBash, crew lanciatissima a livello nazionale. Intanto, una serie di concerti nella Grecìa e nel Salento prepara l'evento di Melpignano: ogni giorno si riempiono le piazze per ascoltare i gruppi di musica popolare salentina in uno sforzo di rielaborazione e di riproposta, che trasformano i concerti in occasione di incontro e di festa.

> BENVENUTI NELLA TERRA DEL MARE - Spiagge e scogliere odorose di macchia mediterranea sono i paradisiaci scenari che compongono il paesaggio da sogno del Salento, punteggiato da dune, insenature, grotte, sorgenti sotterranee, antichi sentieri e masserie. Questa è la terra del mare. A svelare i luoghi più incantevoli e popolari del sud della Puglia è la guida Le 50 spiagge più belle del Salento, in edicola per tutta l'estate con la nuova edizione 2017, in abbinamento a quiSalento, al prezzo di copertina di soli 6,50 euro, con 132 pagine tutte a colori, oltre 100 fotografie e una cartina turistica del Salento che consente di individuare subito le località balneari di Terra d'Otranto. La guida è disponibile anche nella versione inglese, The 50 best beaches of Salento, al prezzo di copertina di soli 8,50 euro.

> PALCOSCENICO SALENTO - Dal rock al jazz, dal teatro alla danza, il Salento è tutto un grande palcoscenico: festa di piazza con il festival A Cappello; teatro e artisti di strada con il Buskers Festival; arriva Daniele Sepe con Capitan Capitone; reggae in riva al mare con i Sud Sound System; con i Crifiu il Messapia Festival; con Mario Perrotta l'Odissea in scena a Lecce; la musica popolare a Santa Maria al Bagno in nome di Stifani; musica di qualità con il festival Il Montesardo. Nella sezione Eventi ecco i concerti che sera dopo sera danno il ritmo all'estate salentina. Ogni iniziativa è segnalata con la consueta meticolosità, indicando tutte le istruzioni per l'uso.

> CON WINSPEARE DA DISPERATA A VENEZIA - Al nuovo film di Edoardo Winspeare "La vita in comune", in concorso nella sezione Orizzonti alla 74esima edizione della Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica, sono dedicate le pagine di Cinema. Oltre alla presentazione del film, c'è un'intervista al regista salentino: "Il mio Salento", dice Winspeare, "è una metafora dell'Italia, il Paese dei cento campanili, senza vere metropoli, dove gli avvenimenti più interessanti accadono in provincia".

> SANT'ORONZO, IL RITORNO DELLA TRADIZIONE - Gran festa di piazza per Sant'Oronzo aspettando il ritorno della tradizione:i leccesi onorano il loro patrono, trasformando la città in un colorato suq che quest'anno lascerà il posto anche al Villaggio della tradizione. La rubrica dei Riti si apre con la festa di San Rocco a Torrepaduli, uno degli eventi più attesi dell'estate salentina con la caratteristica danza dei coltelli, fra duelli e ronde spontanee che al suono dei tamburelli vanno avanti fino all'alba. Sulle rive dell'Adriatico, San Foca festeggia il suo patrono mentre Porto Cesareo fra passione, fede e festa di piazza si raccoglie intorno a Santa Cesarea. Nella sezione Riti ecco in rassegna i principali e più suggestivi appuntamenti, tutti verificati e indicati in rigoroso ordine cronologico con le curiosità e le istruzioni per l'uso.

> I SAPORI DEL SALENTO - Dai buoni sapori della bruschetta a quelli della pasta fatta a casa di Depressa, dalla carne di cavallo a Seclì, fino alla Festa te lu contadinu a Serrano. Sono le prelibatezze del Salento a tenere banco nelle feste di piazza salentine, con ben 47 sagre organizzate dal 15 al 31 agosto per esaltare i sapori tipici. A segnalarle tutte, con dovizia di particolari, con tutti i programmi dettagliati e, soprattutto, con i deliziosi piatti proposti, è la rubrica Sagre di quiSalento.

> L'ORA DEL RETRÒ NELL'UNIVERSO DELLE DONNE - Scocca l'ora del retrò nell'universo delle donne: con la recensione del nuovo cd di Francesca Romana Perrotta si aprono le pagine di Salento Live, la sezione che indaga nell'arcipelago sonoro della Puglia. Zoom anche su: Dubla, l'elettropop made in Taranto; Fulvio Palese, la verità secondo il jazz; Mascarimirì, gli strali punk di Cavallo & co.; Noon, fiori dai rami pop verso la Scandinavia; Chiara Papa, i colori e la voce delle donne; Aborym, il metal è venticinquenne; Antonio Francesco Quarta, sulla strada di Leo Ferrè.

> ANDAR PER VILLE, CASINI E GIARDINI - Dimore regali e piccoli casini, immersi nella quiete della campagna salentina. Si scoprono i tesori dell'entroterra all'interno della sezione Salento da scoprire che apre le sue pagine con un servizio sul Festival Dèco. Una lunga serie di proposte di escursioni e visite guidate caratterizzano questa sezione che apre le porte ai luoghi più autentici del Salento, da scoprire in bici o a piedi, dal Salento dei borghi alle stelle delle Palascia.

> LE MOSTRE DELL'ESTATE: DA HACKERT A CARAVAGGIO - Di porto in porto, viaggio nei porti di Puglia: con la presentazione della mostra di Philipp Hackert nella cornice del Castello di Gallipoli si apre la sezione Mostre. In primo piano ci sono le mostre dell'estate salentina: si va dal genio di Caravaggio, con Caravaggio e i caravaggeschi nell'Italia meridionale della Fondazione Longhi, fino alle Visioni del Sud di Giuseppe Palumbo, il Salento autentico in versione pop alla Torre Matta di Otranto. E c'è anche la prima grande retrospettiva sull'irriverente Edoardo De Candia.

> LA VIA SALENTINA AL GELATO ARTIGIANALE - Sono i gelati artigianali del Salento, dal sorbetto al re spumone, la gustosa tappa del viaggio gastronomico proposto da Massimo Vaglio per Salento da Gustare, la rubrica che, tra sapori e saperi, passa ai raggi X i prodotti tipici del Sud della Puglia. Una sera a tavola? Si può con la rubrica che propone una selezione di ristoranti e trattorie.

> LA SPERANZA NELLA PIANURA INCLEMENTE - Con la recensione del nuovo libro di Omar Di Monopoli, "Nella perfida terra di Dio", la speranza nella pianura inclemente, si aprono le pagine di Salento da leggere, la sezione che presenta l'editoria made in Puglia, mentre nelle pagine di SalentoWeb, la rubrica che invita a cliccare sui domini pugliesi più interessanti, si parla della Terrazza del sorriso. Chiude il sommario lo Sport con la corsa su un percorso infernale.

> TUTTO IL BELLO DEL SALENTO - Una guida puntuale e sicura per veleggiare fra i lidi e lungo le coste del Salento. quiSalento, con il suo consueto stile, rinnova l'impegno e intensifica gli sforzi editoriali, estendendo il suo raggio d'azione a nuove rubriche come Salentomare, una guida ai lidi dall'Adriatico allo Jonio, e rafforzandone altre come Salento a tavola, per far sì che sia visibile, e dunque più agevolmente fruibile, la rete del Salento che funziona. Un modo intelligente per godersi al meglio il Salento.

> LA MAPPA NATURALE DEL SALENTO - "Esiste un Salento lontano dai circuiti patinati, fatto di piccoli agricoltori, di pastori e apicoltori, che ogni giorno producono un cibo che fa bene alla terra, all'uomo e all'ecosistema": con la Guida Salento Km0 (a richiesta con quiSalento a soli 9 euro in più) arriva in edicola la guida del Salento naturale, 96 pagine. Divisa in due sezioni con mappe, immagini e illustrazioni, la guida abbraccia i temi del cibo, del mercato e del travagliato rapporto dell'uomo con la terra.

> LE RICETTE SCUMBENATE - Ingredienti, spezie, aromi, tipicità salentine e non, "minchiareddhri", "ciciri", "sagne", tutto interpretato, rivisto e rivisitato in maniera anomala, anzi... "scumbenata". Sono le Ricette scumbenate. Dodici storie pop di cucina 'atipica' del Salento, di dodici "cuochi", un po' "scumbenati" anche loro, alle prese con fornelli e sapori per il progetto editoriale realizzato da Big Sur. Il libro (a richiesta con quiSalento a soli 9,90 euro in più) racchiude dodici ricette illustrate e altrettanti racconti di uomini e donne che si cimentano con la cucina nella loro quotidianità.

> quiSalento è diffuso al prezzo di 3,50 euro in tutte le edicole di Lecce e provincia, di Brindisi e provincia e di Taranto e provincia. Edito da "Guitar", quiSalento è curato da Cinzia Dilauro, Roberto Guido, Marcello Tarricone e Dario Quarta con la collaborazione di qualificati giornalisti tra i quali Antonio Ancora, Lori Albanese, Antonio Farì, Antonella Gallone, Marina Greco, Matilde Guido, Laura Mangialardo, Ciro Masciullo, Giorgio Ruggeri, Rosetta Serra, Matteo Tangolo e Luigi Tarricone.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati