Skin ADV

GOOGLE ADV

Innovazione e mercati stranieri Così crescerà la Puglia del turismo

Mercoledì, 16 dicembre 2015 - - Categoria: Attualità

"Internazionalizzazione, condivisione e territori". Sono queste le parole chiave dello sviluppo della Puglia turistica. A indicarle è stata Loredana Capone, assessore regionale allo Sviluppo economico e all'Industria Turistica e culturale della Regione Puglia questa mattina a Lecce durante il meeting "Puglia.Ilturismochevorrei: analisi, idee e strategie per la programmazione 2020".

"Il futuro del turismo passa dalle innovazioni tecnologiche, non esiste futuro se non si investe sulla vocazione di un territorio, sulla sua promozione all'estero, sulla condivisione delle strategie di crescita. Questo è per noi innovare", ha sottolineato la Capone.

Interessanti i dati emersi nel corso dell'incontro con gli operatori turistici e gli esperti del Ciset, dell'Università del Salento e di Giaccardi & Associati, che hanno svolto tre ricerche diverse, commissionate da Pugliapromozione.

Per dare una base scientifica agli studi, i ricercatori hanno ascoltato complessivamente 4000 persone scelte, hanno spiegato, "fra imprenditori turistici, associazioni, turisti e cittadini dell'ecosistema turistico pugliese con interviste, focus group e la community on line, puglia.Ilturismochevorrei.it, oltre alle 31 mila conversazioni di viaggiatori italiani, inglesi e tedeschi analizzate sul web per misurare la reputazione del brand e il sentiment sulla Puglia".

"L'esigenza di destagionalizzare è un elemento che noi sosteniamo con grande energia e che emerge con evidenza dalle ricerche", ha aggiunto l'assessore Capone. “Per riuscirci occorre investire in cultura, enogastronomia e artigianato artistico. Tre elementi che legano turismo e sviluppo economico passando per il commercio. Perché tutto ciò sia possibile, tuttavia, occorre che gli operatori facciano rete tra loro perché la loro programmazione sia adeguata alle esigenze di un nuovo turismo".

Si riparte, insomma, con le azioni a supporto delle strategie di sviluppo della Regione nel settore del turismo. L'assessore Capone ha illustrato le linee guida delle politiche regionali, con particolare riferimento alla mission di Puglia Promozione, per la direzione della quale ieri il presidente Emiliano ha ufficializzato la nomina del manager piemontese Paolo Verri, direttore del Comitato Matera 2019, come commissario straordinario dell'agenzia per il turismo.

Loredana Capone ha quindi richiamato l'impegno della Regione per una formazione di alto profilo attraverso l'Istituto tecnico superiore per il Turismo che forma supertecnici altamente specializzati. Poi il riferimento ai bandi di sostegno al settore: il bando Nidi (Nuove iniziate di impresa), Titolo II Turismo e Pia Turismo che consentono anche di investire sulle strutture per l'accoglienza.

"Si tratta di bandi attivi e senza scadenza perché gli operatori possano accedervi in qualsiasi momento. Certo la Regione non può fare tutto", ha chiarito la Capone, asuspicando un "contributo forte della scuola e dell'università con la massima concentrazione sulla managerialità per l'accoglienza che potrebbe contribuire moltissimo anche all'obiettivo della destagionalizzazione". (Luigi Tarricone)

(16 dicembre 2015)

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati