Skin ADV

GOOGLE ADV

Uno speciale su Bowie, poi i "dischi della vita" per Castaldo e Assante

Mercoledì, 27 gennaio 2016 - - Categoria: Cultura

Oggi con David Bowie, poi, fino al 18 maggio, il nuovo ciclo di "Lezioni di rock" è sui "Dischi senza i quali non è possibile vivere".

Torna, a Bari, il format promosso da Puglia Sounds, ideato e condotto dai giornalisti Ernesto Assante e Gino Castaldo, che salgono in cattedra per raccontare i capolavori di Beatles, Clash, Fabrizio De Andrè, Bob Dylan, The Who, Michael Jackson, Nirvana e U2.

Dopo l'apertura dedicata a "The River" di Bruce Springsteen, oggi un appuntamento speciale, al Cinema Showville, dedicato al "Duca Bianco", scomparso da poche settimane, subito dopo l'uscita del nuovo album, "Blackstar", l'ultimo di un artista che ha attraversato quasi 50 anni di storia del rock mondiale restando unico e originale.

"L'uomo che cadde sulla terra" è il titolo della speciale anteprima dedicata a Bowie, un'occasione per ripercorrere le tappe più importanti della sua carriera: la vita come un'opera d'arte, il rock come forma espressiva assoluta, le maschere e i travestimenti attraverso i quali filtrare il racconto della realtà.

Prossimo appuntamento, il 3 febbraio, con "White album" dei Beatles, lo straordinario doppio album che portava solo il nome della band, arrivato in un momento cruciale della vita dei Fab Four.

Si resta in Inghilterra, mercoledì 17, con i Clash e quel "London calling", uno dei dischi più belli della storia del rock, con il quale i Clash stabiliscono "nuove regole", mantenendo l'energia del punk.

Il 9 marzo tocca a "Creuza de ma" di Fabrizio De Andrè, uno dei dischi che "che segnano il tempo, che colpiscono il cuore, che toccano l'anima, che cambiano la vita".

Si vola negli Usa, per incontrare il Bob Dylan di metà anni '60 e il suo doppio album "Blonde on Blonde", che ha permesso a Bob Dylan di "cambiare il corso della musica popolare del Novecento".

Quindi, ad aprile, sabato 6 protagonista è "Tommy" degli Who, la storia fantastica di un ragazzino sordo, cieco e muto che diventa una star del flipper, il 20 si parla di "Thriller" di Michael Jackson, uno dei dischi più venduti di tutti i tempi, un perfetto meccanismo a orologeria.

Il 4 maggio tocca ai Nirvana e a quel "Nevermind" che racconta l'inizio del nuovo mondo e la fine del millennio, gli anni Novanta e il grunge, il 18 infine, agli U2 e al loro "Joshua Tree", punto di svolta non solo per la Band irlandese ma per gran parte del rock degli anni Novanta.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati