Skin ADV

GOOGLE ADV

Caprarica Di Lecce

Il borgo dalle radici antiche

Il comune di Caprarica di Lecce (circa 2.500 abitanti) ha origini risalenti all'Età del Bronzo, passato testimoniato dal menhir di Ussano, che si erge nella campagna circostante.

Antica sede di un insediamento basiliano, in epoca bizantina, il piccolo centro di Caprarica vide accrescere la sua popolazione nel 1480, quando la vicina cittadina di Roca fu rasa al suolo dai Turchi. Da allora, passò sotto la dominazione di numerose famiglie feudali, tra cui i Bonsecolo, i Condò, i Guarino, i principi Adorno e i Giustiniani, ultimi feudatari.

Il passato di Caprarica è stato portato alla luce in seguito agli scavi archeologici di piazza Vittoria, che hanno messo in evidenza reperti risalenti all'età messapica, una vasta area cimiteriale, databile intorno al XIII secolo e, soprattutto, l'impianto di una nuova chiesa, risalente al XIV secolo, scoperta sotto le fondamenta della chiesa parrocchiale, demolita nel 1958.

Risale alla fine del XVII secolo, la Chiesa del Carmine, un tempo annessa al convento dei Carmelitani, che sposa un impianto neoclassico, con volta realizzata in carparo e pietra leccese, a motivi architettonici monastici. All'interno, l'edificio conserva altari in stile barocco, tra cui quelli dedicati alla Madonna del Carmine, a Santa Lucia e a San Marco.

Eretta nel 1701 dal marchese Fabiano Giustiniani, la Chiesa del Crocifisso presenta una facciata barocca, a due ordini, con attiguo campanile a vela, che si apre all'interno con un impianto a croce latina e volte a botte. Si pensa che, al di sotto della chiesa, si trovi una fossa comune, utilizzata per le sepolture religiose fino alla fine dell'Ottocento.

I marchesi Giustiniani dotarono Caprarica anche di un palazzo baronale, edificato sulle fondamenta di una struttura fortificata di epoca normanna, già rimaneggiata dai baroni Guarino. Furono però i Giustiniani a modificare sostanzialmente l'edificio, che oggi conserva dello stile precedente solo l'impianto militare con le due torri e si presenta nelle vesti di un'elegante residenza gentilizia, rivisitata in chiave rococò, con eleganti balconate e numerose stanze, tra cui il Salone degli Specchi, arredato con mobili sei-settecenteschi, con annessa quadreria.

Santi patroni di Caprarica di Lecce sono San Nicola e Sant'Oronzo, celebrati il 27 e il 28 giugno.

Caprarica dista 12 chilometri da Lecce, mentre il mare più vicino è l'Adriatico, nel tratto vicino alla marina di Torre dell'Orso, distante 16 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo e numeri utili

Comune: 0832/825489
Polizia Muncipale: 0832/825565
Guardia Medica: 0832/873998
Carabinieri: 0832/873010 (Calimera)
Pro Loco: 0832/825451

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati