Skin ADV

GOOGLE ADV

Miggiano

Un paese tra due serre

Il comune di Miggiano (quasi 4.000 abitanti) è situato in una pianura compresa tra le due Serre del Basso Salento.

I reperti archeologici rinvenuti nelle campagne e i menhir presenti nel territorio circostante risalgono all'Età del Bronzo, ma il primo insediamento umano è databile intorno all'Alto Medioevo, all'epoca in cui le popolazioni della costa, invase dai saraceni, si spinsero nell'entroterra.

La chiesa madre è dedicata a San Vincenzo Martire e risale al XVI secolo, nonostante abbia subito modifiche rilevanti, soprattutto nel XIX secolo. Al suo interno, di particolare rilevanza, è la tela di San Vincenzo Martire, dipinta agli inizi del XVII secolo, collocata sull'altare maggiore.

Il sito più antico, dal notevole valore storico e culturale, è la cripta basiliana dedicata a Santa Marina, databile ai secoli X-XI, quasi interamente ricoperta di affreschi bizantini raffiguranti San Nicola, Santa Caterina d'Alessandria, l'Arcangelo Gabriele, Santa Marina e la scena della Dormitio Virginis.

Tra le architetture civili, si annovera palazzo Vernaleone, una delle dimore storiche più importanti del paese, e palazzo Episcopo, che sorge ai limiti di un grande bosco, confinante con l'abitato, un tempo antica residenza dei monaci agostiniani che, al suo interno, lavoravano la canapa e il lino.

Santo patrono di Miggiano è San Vincenzo di Saragozza, celebrato il 23 gennaio.

Miggiano dista 50 chilometri da Lecce mentre solo pochi chilometri separano il centro dal litorale adriatico, precisamente dal tratto compreso tra Tricase Porto e le marine di Andrano.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Turismo e numeri utili

NUMERI UTILI
Comune: 0833/761143
Polizia Muncipale: 0833/764923
Guardia Medica: 0833/761070
Carabinieri: 0833/539010 (Specchia)

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2017 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati