Skin ADV

GOOGLE ADV

Crocevia di storie sulla Via Sallentina

Martedì, 29 ottobre 2013 - - Categoria: Salento da salvare

La Casa dei Pellegrini si trova nel territorio di Tricase e si raggiunge attraverso un antico tratturo, con tracce di solchi impressi dal continuo viavai di carri sul banco di roccia. I diversi edifici sono rifugi di pellegrini diretti al Santuario di Leuca, risalenti probabilmente al XVII secolo, poco distanti dalla cripta della Madonna del Gonfalone, importante monumento di età bizantina e luogo di pellegrinaggio.
Sulle pareti dell'edificio sono visibili decine di croci, incise per devozione dai fedeli che si fermavano per cercare riposo e ristoro, o semplicemente per pregare, prima di giungere alla meta finale del viaggio. Il percorso dei devoti, nel territorio di Tricase, lambiva a nord il piccolo centro di Tutino, si dirigeva verso Lucugnano (cappella di Santa Croce) dove deviava a sud per collegarsi all'attuale strada provinciale 184, nelle vicinanze della cripta della Madonna del Gonfalone. Nel corso dei secoli furono migliaia i pellegrini che passarono da qui, provenienti da ogni angolo più recondito d'Europa.
Il più celebre fu sicuramente il sacerdote Geronimo Marciano, autore del poemetto "Viaggio de Leuche" che, tra il 29 luglio e il 3 agosto dell'anno 1691, compì un pellegrinaggio da Salice Salentino a Leuca. Giovanni Uggeri, autore dello studio più completo a disposizione relativo alla viabilità romana del Salento, ipotizza il passaggio del tracciato della via "Sallentina", proprio in questa area.
(ottobre 2013)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica