Skin ADV

GOOGLE ADV

I luoghi e le mani del cuore

Venerdì, 01 marzo 2019 - - Categoria: Editoriale

Dal Carnevale alla primavera... è un attimo!

Magari ci saranno le proverbiali bizze del clima marzolino a scompigliare gli umori e le attese, sulle ricorrenze e le tradizioni tramandate di generazione in generazione non ci piove.

È così a Casamassella, come in altri centri salentini, dove il mese è scandito da generosi e conviviali preparativi a una festa, quella di San Giuseppe, sempre molto attesa e carica di significato. Che è sinonimo di fede, tradizione popolare, accoglienza e generosità; con l'apertura della propria casa e, quindi, anche del cuore. E non è poco in un momento storico incupito da paure, diffidenze, muri e chiusure.

Si aprono le porte e si imbandiscono le tavole della solidarietà in piazza per un rito antico, e si aprono i portoni di palazzi, ville e giardini, anche per dare il benvenuto alle "Giornate di primavera" del Fai, in tanti luoghi del cuore. E nel Salento ce ne sono tanti, spesso inaccessibili.

Ognuno ha il suo, o i suoi. C'è chi ha la fortuna di viverci e chi è costretto a lasciarli. C'è, però, anche chi se lo crea, coltivando un fazzoletto di terra all'ombra dei guerrieri messapici.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica