Skin ADV

GOOGLE ADV

Ilvarum Yaga/Cento disegnatori contro la Strega Rossa

mostra-ilvarum

Da 04 maggio 2019 a 26 maggio 2019
Mostre
Copertino

Matite contro la strega rossa. No, non è l'incipit di una fiaba ma la "mission" di una collettiva di 100 disegnatori, a tema "strega rossa". La Baba Yaga del folklore russo, presta le sue vesti intrise di fumo e sporche di oscurità e diventa "Ilvarum Yaga", metafora del male, per raccontare ciò che affligge e flagella la città di Taranto, il rione Tamburi e tutta un'intera collettività.

L'iniziativa, che affonda le sue radici nel progetto "Nati per Leggere", accolta nella Sala civica del Comune di Copertino, ha l'obiettivo di raccogliere fondi per costituire una piccola biblioteca da collocare nella sala d'aspetto dello studio pediatrico del quartiere Tamburi e, inoltre, per regalare un libro a tutti i bambini.

Può, dunque, un libro salvare la vita? Certo è che la lettura ad alta voce e l'interazione del bambino con materiali visivi, coopera allo sviluppo della cognitività emozionale e si rivela incline a contrastare i nefasti effetti dell'esposizione a inquinanti neurotossici. Attivare le cellule della corteccia cerebrale in fase di sviluppo, stimolando la mente con input esterni, è stato il punto di partenza di tutta l'iniziativa, sollecitata dagli studi di Annamaria Moschetti, pediatra da sempre interessata a condurre studi su tematiche ambientali.

La collettiva, dunque, ha chiamato a raccolta una grande eterogeneità di illustratori già operativi nel panorama editoriale contemporaneo; si trovano artisti che pubblicano su Bonelli, Becco Giallo, Bao, Mondadori, ma anche provenienti da interessanti produzioni di editoria indipendenti. Si possono vedere tavole realizzate da AkaB, Maicol e Mirco, Zerocalcare, Holdenaccio, solo per vitarne alcuni, che raccontano, con il linguaggio mitigato dall'immaginario popolare fiabesco e folklorico, l'orrore della "strega" che "sa trasformare il vento in polvere, insinuandosi nelle case degli uomini e annidandosi nei corpi dei bambini, di cui prende e assorbe pensieri, sogni e futuro", come spiegano le associazioni che hanno curato la mostra.

La mostra è nata dalla cooperazione di: Laboratorio di Idee Vico Serpe, Fidapa Bpw sezione di Copertino, VeleRacconto e Manuscripta, da sempre attenta lettrice della realtà circostante e operante nel sociale. Tra tavole di diversi formati, grandiosi o più piccoli e dettagliati, si articola il racconto di una dimensione improbabile, ma così reale, legate l'una all'altra da una visibile componente comune, la polvere rossa.

Si fa strada, quindi, una riflessione necessaria, in grado di generare nuove frontiere della solidarietà e della cooperazione, in cerca di una risposta creativa e salvifica, che sappia rendere possibile il futuro, con gli strumenti della cultura e della bellezza.

Orari di visita: sabato e domenica: dalle 10.30 alle 12.3; dalle 17.30 alle 21.30. Info e prenotazioni per il resto della settimana: 392/2122280, 328/2751396. (Lara Gigante)

Borghi e città

Copertino

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica