Skin ADV

GOOGLE ADV

Aspettando Bregovic, la Notte della Taranta va su Youtube

Venerdì, 03 agosto 2012 - - Categoria: Cultura

Il concertone "mai visto" della prima edizione, in una piazza San Giorgio già affollata dal popolo danzante: è la chicca che, in attesa dell'avvio del Festival 2012, apre il nuovo canale YouTube della Notte della Taranta. Il video, che dura quasi quattro minuti, risale al 1998 ed è la testimonianza di come fin dagli esordi il concertone di Melpignano sia stato vissuto con passione e partecipazione,

Questa nuova partnership con YouTube con il restyling totale del canale, segnano l'inizio dei preparativi la quindicesima edizione della Notte della Taranta. In attesa delle prime note, si rafforza in materia di social network La Notte delle Taranta, che lancia così il suo nuovo canale YouTube, che però non risulta molto ricco di contenuti. Infatti, al di là della chicca dle 1998, ci sono soltanto immagini e backstage delle edizioni del 2011 e del 2010, mentre non c'è nulla sulle altre tredici edizioni del Festival e del Concertone.

Nelle intenzioni dei responsabili del Festival, la partnership con la popolare community di video sharing, grazie alla collaborazione attiva di Google, consente infatti la diffusione in tutto il mondo dei contenuti esclusivi relativi alle edizioni passate e, soprattutto, alle novità del Festival 2012 e del Concertone del 25 agosto, diretto da Goran Bregovi&\#263;.

Nottedellatarantatv è pronto ad accogliere nuovi contenuti come la selezione di interviste in anteprima ai singoli protagonisti, le curiosità sugli artisti e i servizi realizzati dietro le quinte del Festival. Obiettivo è rafforzare i numeri della pagina che ha all'attivo più di ottocento iscritti e oltre sessantamila visualizzazioni, destinate ad aumentare proprio grazie all'avvento del restyling del nuovo canale.

"YouTube è un veicolo fondamentale e strategico", commenta Silvia Godelli, assessore alla Cultura della Regione Puglia, "per le molte iniziative culturali che in questi anni si sono progettate e realizzate in Puglia". Ed è anche un veicolo fondamentale per raccontare i tre lustri della Notte della Taranta. "Grazie a questa partnership", sostiene a proposito Massimo Bray, presidente della Fondazione, "gli sforzi fatti in questi anni potranno trovare accoglienza su una piattaforma internazionale, che vanta quattro miliardi di visualizzazioni ogni giorno, e oltre 800 milioni di utenti unici mensili nel mondo".

L'accordo tra YouTube e Notte della Taranta, ha la sua importanza anche dal punto di vista tecnologico, tutti i video hanno il sistema di sicurezza "ContentID", a tutela del copyright contro la pirateria, una tecnologia che consente alla Fondazione della Notte della Taranta di proteggere i video del proprio archivio, che saranno messi a disposizione della community internazionale.

Dalla rete virtuale a quella sonora dei concerti, che prendono il via, come di consueto, da Corigliano d'Otranto martedì 7 agosto. Sul palco i Calanti e gli Zimbaria, che presentano il nuovo album, "Pathos Taranta", il primo del "dopo-Zimba".

Quindici tappe (fino al 22 agosto, con la sosta del 15), con la novità di Sogliano Cavour, dove la Taranta quest'anno incontra il festival Sound Res per TarantaRes, un progetto all'insegna della sperimentazione.

Tra le novità dell'edizione 2012, due ritorni speciali, Mauro Pagani (il 12 a Sogliano e il 18 ad Alessano in un progetto speciale con Antonio Castrignanò) e, dopo un addio non proprio sereno nel 2007, torna anche Ambrogio Sparagna, nella tappa leccese, il 17 agosto, con la sua Orchestra Italiana e con i ragazzi dell'Orchestra Sparagnina.

(3 agosto 2012)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica