Skin ADV

GOOGLE ADV

Con Stella d'Italia, dal Salento in marcia per ricucire l'Italia

Lunedì, 14 maggio 2012 - - Categoria: Attualità

C'è anche il Salento nella "Stella" che vuole ricucire l'Italia. Ai primi di giugno, una stella fatta di passi congiungerà i punti cardinali nel cuore della penisola, convergendo a L'Aquila, l'emblema italiano del desiderio di ricostruzione.

Dalla Liguria, dal Veneto, dalla Sicilia e dalla Puglia, un cammino lungo 60 giorni riscopre luoghi densi di storia disegnando la "Stella d'Italia", in marcia tra città ferite dai terremoti, paesi lacerati dalle alluvioni e terre confiscate alla mafia risorte tra le mani delle associazioni di volontariato. Mentre i bracci settentrionali, con partenze da Genova e da Venezia, convergono ad Assisi sulle strade di San Francesco, gli eco-escursionisti del Sud muovono da Messina, da Reggio Calabria e da Santa Maria di Leuca incontrandosi a Matera.

Al progetto "Stella d'Italia", nato da un'idea dell'associazione "Il primo amore", aderisce il gruppo SpeleoTrekking Salento capeggiato da Riccardo Rella, antesignano del trekking-hiking in Terra d'Otranto, organizzando le tappa del cammino di impegno civile da Leuca. Lungo l'antica via Sallentina, eredità della civiltà messapica, il percorso eco-turistico mira a "ricucire" il Bel Paese sulle fondamenta della solidarietà e dell'aggregazione.

Si parte sabato 2 giugno dal Santuario di Santa Maria De Finibus Terrae facendo tappa a Castrignano del Capo e a Gagliano del Capo, che sfoggia il fiordo del Ciolo. L'itinerario passa per Patù, l'antica Veretum, e prosegue sulle vie dei pellegrini che conducono a Morciano di Leuca. Da Salve, dove fu rinvenuto un tesoretto della Magna Grecia, fino all'anima medievale di Acquarica del Capo, si riparte alla volta di Ugento.

Domenica 3 si sfiorano con lo sguardo i riverberi di luce adagiati sulla distesa marina che abbraccia Gallipoli. Il giorno seguente, lunedì 4, si lascia la città bella per raggiungere Nardò e da lì approdare, martedì 5, sulla sabbia finissima di Torre Lapillo. I trekker riprendono il viaggio mercoledì 6 diretti a San Pietro in Bevagna e, passo dopo passo, continuano il cammino giovedì 7 verso Pulsano e venerdì 8 verso Taranto.

La città dei Sassi fa da sfondo all'incontro tra il gruppo pugliese e il braccio siculo-calabro per dare il via il 12 giugno ad una giornata di dibattiti, reading e musica.

Dal 5 all'8 luglio le punte della stella si danno appuntamento a L'Aquila per raccontare le eccellenze o denunciare lacune e inefficienze del proprio angolo d'Italia. Un documentario racchiuderà le immagini e l'esperienza itinerante della "Stella d'Italia". (Antonella Gallone)

Info: 329/6386558, 333/3051934.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica