Skin ADV

GOOGLE ADV

E' una settimana decisiva per il futuro di Fierasalento

Domenica, 01 aprile 2012 - - Categoria: Attualità

Chi salverà la Fiera di Galatina e del Salento? Per adesso i soci di maggioranza hanno deciso di non decidere. Camera di Commercio, Regione Puglia, Provincia di Lecce e Comune di Galatina nell'assemblea di giovedì scorso hanno rinviato l'esame dello spinoso argomento della disastrosa situazione finanziaria della Spa, fissando un nuovo incontro per mercoledì 4 aprile.

Cosa possa cambiare in pochi giorni non è dato di sapere e al di là di generiche dichiarazioni d'intenti su una vaga ma, pare, comune volontà di salvare una realtà che affonda le sue radici nella "Mostra Mercato del commercio, dell'industria e dell'artigianato salentino" nata nel maggio del 1949 e che nel corso degli anni si è sviluppata dando lustro e impulso alla operosa Galatina, non si intravede alcuna soluzione percorribile in tempi rapidi.

Tornando alla storia della Fiera, è del dicembre 1974 l'atto costitutivo dell'Ente autonomo per le fiere e le esposizioni e del 1999 la costituzione della Fiera di Galatina e del Salento S.p.A. con la mission di organizzare manifestazioni per dare supporto e impulso all'economia salentina.

Sono state 63 le edizioni della campionaria, ogni anno nel mese di giugno, in concomitanza con la la festa patronale in onore dei SS Pietro e Paolo, decine le rassegne che si sono quartiere di via Ippolito De Maria, un'area insediativa di 40 mila metri quadri, 10 mila di spazi espositivi coperti.

Molte le manifestazioni - tra esposizioni, raduni, concerti - ospitate a Galatina, tante le speranze deluse. E poi un fiume di parole, tra ipotesi e promesse di rilancio. Le stesse sussurrate ancora oggi, con centinaia di migliaia di euro di debito e dietro la porta decine di creditori ai quali il Consiglio di Amministrazione, su mandato dei soci, ha già chiesto di rinunciare al 60-70 per cento del credito vantato. Un'operazione propedeutica, come il taglio dei costi operato dalla gestione Scognamillo, a un'azione di salvataggio per tenere la barca a galla. Ma le acque erano e restano tempestose.

(2 aprile 2012)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica