Skin ADV

GOOGLE ADV

I ragazzi riscrivono la periferia: la rinascita del quartiere Stadio a Lecce

Giovedì, 07 giugno 2018 - - Categoria: Attualità

Cinque capitoli. Per trenta pagine. In queste dimensioni "ridotte" è custodito il lavoro di quattro mesi di lavoro dei ragazzi del circolo culturale La Bottega di Holden sulle periferie di Lecce. Un lavoro, o meglio, un documento di analisi e proposta progettuale sul quartiere Stadio che ha l'obiettivo di gettare luce su una realtà troppo spesso dimenticata, sottovalutata, ma che serba all'interno enormi potenzialità.

Un documento completo di storia del quartiere, criticità rilevate e anche possibili soluzioni, che viene presentato pubblicamente, alla cittadinanza e alle istituzioni, venerdì 8 giugno, alle 19.30, nel corso di un evento pubblico dal titolo "Prospettive e futuro delle periferie", presso l'Auditorium della chiesa San Giovanni Battista, in via Novara, a Lecce.

Un dibattito che vede, tra gli altri, la partecipazione del sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, dell'assessora all'urbanistica Rita Miglietta, dell'assessora alle politiche giovanili Silvia Miglietta, e del sociologo e scrittore Andrea Ferreri.

Il luogo della presentazione non è stato scelto a caso. L'auditorium della chiesa di San Giovanni Battista, infatti, rappresenta un formidabile polo di aggregazione sociale, grazie anche al lavoro del parroco Don Gerardo Ippolito. Quale luogo migliore, dunque, per ridare speranza e fiducia a cittadini delusi e dimenticati?

Pur senza​ nutrire ingenue aspettative circa facili soluzioni, la presentazione pubblica del documento e dell'intero progetto ha l'obiettivo di coinvolgere la cittadinanza, in particolare i residenti del quartiere e i referenti istituzionali per far sì che i cittadini tornino a "sentire" come proprio il quartiere, cercando di collaborare con le istituzioni rinsaldando quel patto di cittadinanza da anni tradito.

Questo spirito, di cittadinanza attiva e riscatto, ha animato i ragazzi de La Bottega di Holden nel lungo percorso di studio e analisi. Condizione questa fondamentale per superare pregiudizi e lo stigma sociale pesantissimo che affligge il quartiere Stadio dai tempi del maxiprocesso. È arrivato il momento, dopo trent'anni, di restituire dignità a questa parte poco barocca - e quindi attrattiva - di città, di Lecce, acclamata da tutti come la "Firenze del Sud". Grazie anche a un documento come questo, forse, sarà possibile.

Torna a inizio pagina

ClioCom © copyright 2018 - Clio S.p.A. Lecce - Tutti i diritti riservati