Skin ADV

GOOGLE ADV

Il 25 aprile del Salento tra musica, mostre e incontri

Domenica, 22 aprile 2012 - - Categoria: Attualità


Tre giorni di incontri, mostre e musica per festeggiare il 67° anniversario della Liberazione. Sono numerose le iniziative programmate dal comitato provinciale "Enzo Sozzo" dell'Anpi di Lecce, l'Associazione nazionale partigiani d'Italia che cura anche progetti didattici, per le scuole, in ricordo della Resistenza.

Si inizia lunedì 23 alle 18 presso le officine culturali Ergot di Lecce con due studiosi della Liberazione. Ippazio Luceri e Tonio Solazzo raccontano il ruolo della nostra terra nella lotta contro il Fascismo. "I ribelli della Resistenza. Una storia salentina" è il titolo della conferenza alla quale intervengono anche i soci dell'Anpi: Marco delle Rose, Martina Serena Colazzo e Gabriele De Giorgi coordinati dal presidente provinciale Salvatore Sicuro. Dopo il dibattito un aperitivo con, ad allietare la serata, la presenza musicale del cantautore Mino De Santis.

Martedi 24 aprile alle 16.30 a Taurisano, dopo la commemorazione delle vittime al Monumento dei caduti, l'appuntamento è presso la sala del consiglio comunale per la presentazione del libro "Partigiani e antifascisti di Terra d'Otranto" scritto da Ippazio Luceri. Alle 19 segue la proiezione di un classico del genere "Il partigiano Johnny", un film cult.

A seguire il dibattito "Più forza all'antifascismo, più futuro per la democrazia, resistenza sempre". Intervengono politici come Rocco Antonio Cavalera e Salvatore Antonio Rocca (Prc), associazioni culturali (Arci G8 e Odigitrìa) rappresentate da Antonio Ciurlia e Vito Donato Sarcinella. Presenziano due anziani ed eroici partigiani come Salvatore Sicuro e Rocco Preite.

Ancora martedì 24, alle 18 a Poggiardo presso Largo Piscina "Resistenza e movimento per ricordare il 25 Aprile 1945" in collaborazione di Arci Terzo Binario. Ad intervenire il sindaco Colafati e Maurizio Nocera, Segretario Provinciale ANPI e Anna Caputo, presidente provinciale Arci Lecce.

Si entra nel vivo il 25 aprile alle 9.40, in piazza Partigiani a Lecce per la cerimonia ufficiale con la parata celebrativa.

Ha il sapore più informale della festa (ma anche della denuncia sociale) l'iniziativa che nel pomeriggio e fino a sera animerà il centro della città grazie ai sindacati Cgil e Fiom e alle associazioni culturali Arci, Zei e Libera: dalle 17 alle 20 una banda di dieci elementi percorrerà le vie del centro storico suonando le musiche dei partigiani e della Resistenza. Nei pressi di Porta Rudiae, del Conservatorio Sant'Anna e dell'angolo di via Palmieri ci saranno degli "speaker's corner" con brevi interventi incentrati su "Resistenza e Libertà: Resistere oggi".

Alle 18, invece, nella piazzetta antistante la Chiesa greca la campagna per i diritti di cittadinanza "L'Italia sono anch'io", mostre, documentari, musica, poesia e degustazioni a cura della rete antifascista Salento.

Anche a Nardò mercoledì 25 si parla di Liberazionee alle 18 presso il chiostro dei Carmelitani con l'assemblea pubblica "Questo è il fiore del partigiano" in collaborazione di Rete della Conoscenza e Unione degli studenti.

Alle 19 a Galatone presso la biblioteca comunale, un incontro e dibattito dal titolo "Un grido di libertà - Parole della Resistenza". Ad intervenire l'architetto Giuseppe Resta e i soci Anpi Maurizio Nocera, Martina Serena Colazzo e Giorgio Giaffreda che si avvalgono degli intermezzi musicali a cura di Luigi Bruno e Cristiano Colopi membri della band salentina Muffx.

Tre giorni per ricordare il motivo per cui, ancora oggi, l'Italia possa ritenersi una nazione libera.

Info: 0832/348552, 329/8794140.


(22 aprile 2012)

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica