Skin ADV

GOOGLE ADV

Ma-Donne: a Leverano la residenza teatrale di Nasca Teatri di Terra

Giovedì, 15 novembre 2018 - Autore/Fonte: Valeria Nicoletti - Categoria: Cultura

Una città intera invasa da storie. Da raccontare e da ascoltare. Torna Ma-Donne, la residenza teatrale guidata da Ippolito Chiarello con la direzione organizzativa di Marcella Buttazzo e il training e la cura del lavoro coreografico affidati a Mariliana Bergamo, in collaborazione con la compagnia Nasca-Teatri di Terra, riservata a 10 attrici, per riflettere e dare voce ai racconti sulla violenza contro le donne.

Realizzata con il sostegno del Comune di Leverano, l'iniziativa coinvolge tutto il paese con una vera e propria performance diffusa, al termine del laboratorio teatrale residenziale di sette giorni, una riflessione sulle discriminazioni di genere e l'arte come strumento per reagire alla violenza.

La performance di restituzione assume i tratti intimi di una confessione, un rapporto uno a uno con lo spettatore. Le dieci attrici coinvolte sono sparpagliate in dieci diversi luoghi del quotidiano, dove sarà allestita una sola sedia a disposizione del pubblico, dello spettatore che avrà voglia di sedersi e predisporsi all'ascolto. A essere sussurrate all'orecchio sono le violenze di tutti i giorni, le pressioni psicologiche, la violenza fisica, quella che la stampa continua a definire ancora come "amore malato" e che invece è solo sopruso, sopraffazione, abuso, in ogni senso della parola.

La condivisone con il pubblico e la cittadinanza non si limita alla performance finale, ma incontra la comunità anche durante la residenza, invitando i cittadini a partecipare ai momenti conviviali del laboratorio, come il pranzo, la cena. Inoltre, le attrici saranno ospiti di alcune strutture del paese o da famiglie mentre il vitto è garantito da ristoratori e cittadini e anche le prove saranno sempre accessibili al pubblico. "Un processo aperto e illuminato sempre", si legge nel comunicato. Un tipo di teatro, caro a Chiarello, che ha il fine ultimo di avvicinare il linguaggio artistico della scena alla vita di tutti i giorni e al grande pubblico, come accade anche durante la residenza estiva di Ti Racconto a Capo.

Per diffondere ancora di più le storie della residenza, saranno stampate migliaia di cartoline da distribuire alla cittadinanza, perché possano essere spedite con un pensiero legato all'argomento.

Il bando per partecipare alla residenza scade il 24 novembre ed è consultabile sul sito di Ippolito Chiarello. Il laboratorio si svolge dal 1° al 7 dicembre, mentre la performance è prevista il 7 dicembre a Leverano.

Info: NASCA Teatri di Terra – Ippolito Chiarello email. nasca@ippolitochiarello.it – cell. 347.4741759

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica