Skin ADV

GOOGLE ADV

Musica e incontri nel Salento per la Giornata del Rifugiato

Mercoledì, 20 giugno 2012 - - Categoria: Attualità


All'ombra dell'ennesima tragedia nel Canale d'Otranto sulla rotta del traffico di uomini, si celebra anche nel Salento la Giornata Mondiale del Rifugiato per iniziativa dell'Arci di Lecce, oggi a San Pietro Vernotico e sabato 23 a Galatina.

Una condizione particolare, e senza dubbio difficile, quella di cui sono tristemente protagonisti i tanti rifugiati in Italia. Giovani e non, arrivano in cerca di una speranza, che credono un paese progredito come l'Italia possa dare, ma L'Italia è cieca, forse un po' insensibile, e non sempre riesce a guardare nel giusto modo a queste singolari situazioni.

La condizione di un rifugiato è difficile, si trova in un paese straniero, sì per scelta, ma si può davvero definire questa una scelta guardando la situazione da cui si fugge? Non è forse esasperazione, stanchezza, volontà di vivere senza orrore?

Per non dimenticare tutto questo, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato, sono state organizzate due giornate di discussione e informazione su questi temi. A San Pietro Vernotico oggi in piazza del Popolo, a partire dalle 20, verranno presentate alcune testimonianze con "Interviste dell'altro mondo" di Carlo Durante dei Cnatieri Teatrali Koreja, per raccontare la storia di chi ha vissuto il distacco dal proprio paese di origine. A seguire la musica etnica dei Mijikenda, percussionisti del Kenya.

Sabato 23 a Galatina, in Corte Santo Stefano, a partire dalle 20, sarà il Circolo Arci Kilometrozero a celebrare la Giornata del Rifugiato con l'intervento del sindaco di Galatina Cosimo Montagna e con il concerto del cantautore salentino Mino De Santis. Anche qui le "Interviste dell'altro mondo".

Gli incontri saranno accompagnati da degustazioni di prodotti etnici e salentini, per mostrare una convivenza possibile nell'incontro di due culture molto diverse. Saranno allestiti banchetti con materiale informativo per la liberazione dell' Azerbaijan dall'occupazione iraniana e saranno in vendita i prodotti di "Libera Terre". (Matilde Guido)

(20 giugno 2012)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica