Skin ADV

GOOGLE ADV

Nel Salento le buone pratiche dell'edilizia europea

Lunedì, 04 giugno 2012 - - Categoria: Attualità


Nel Salento le buone pratiche dell'edilizia europea. Si svolge a Gallipoli e a Lecce il nono meeting della Rete Reforme, la rete costituita dagli organismi di formazione del settore delle costruzioni di molti paesi europei: Italia, Francia, Spagna, Portogallo, Germania e Belgio, i primi promotori della rete, fondata nel 1991, a cui si sono poi aggiunti Finlandia, Svezia e Svizzera.

Fondata al fine di promuovere rapporti più stretti tra giovani, professionisti e formatori in campo edilizio, con particolare attenzione alle tematiche del restauro, della sicurezza e delle nuove costruzioni, la Rete Reforme riunisce i più importanti enti di formazione, nazionali e regionali del settore edile, il Formedil e le Scuole Edili per quanto riguarda l'Italia. Grazie all'impegno organizzativo della Scuola Edile della Provincia di Lecce, con il patrocinio della Camera di Commercio di Lecce, si riuniscono tutti nel Salento per programmare il futuro dell'edilizia, per decidere e scrivere, nella Carta di Lecce, le linee guida di Reforme per il periodo 2012-2016.

Appuntamento, quindi, di importanza assoluta per il settore edilizio di tutta Europa, che sfrutta il triennale meeting europeo per cementificare la struttura della Rete che, nello specifico, si occupa dello scambio di buone pratiche e dell'ideazione di nuove tematiche per tipologia di formazione e utenza. Più in dettaglio, i temi del meeting riguardano i progetti in corso in materia di bioedilizia, recupero urbano e sostenibilità, oltre, naturalmente, la predisposizione delle fondamenta per le future linee di sviluppo comuni.

Particolare attenzione, nel corso dei tre giorni, è poi rivolta alla promozione dell'utilizzo delle nuove tecnologie, quali la realtà virtuale nell'insegnamento professionale, nella formazione dei docenti in tema di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro. Considerata la rilevanza del settore, si cerca inoltre di studiare nuove strategie per la valorizzazione dell'immagine del comparto edile, nell'ottica di puntare anche all'attrattività per i giovani. Ed è con grande soddisfazione della Scuola Edile di Lecce e di quanti operano nel settore, che questa nona edizione del meeting europeo si svolge nel Salento, in tre intense giornate di lavoro: i due giorni a Gallipoli, giovedì 14 e venerdì 15, si svolgono presso il Chiostro San Domenico e sono riservati al lavoro interno della Rete Reforme. La giornata di sabato 16, a Lecce presso il Cinema Massimo, è invece aperta a tutto il sistema e l'attenzione si concentra sulla presentazione della Carta di Lecce.

Sempre nel pomeriggio di sabato 16, nel cuore del capoluogo, piazza Sant'Oronzo, dalle 16, diventa teatro di un evento che coinvolge la comunità: prende il via Ediltrophy, una gara di arte muraria tra sette squadre di muratori, in rappresentanza delle Scuole Edili di Lecce, Bari, Brindisi, Taranto, Foggia, Matera e Potenza. Ogni squadra è chiamata a realizzare una fioriera che sarà poi donata alla città di Lecce.

Info: 0832/332095.


(4 giugno)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica