Skin ADV

GOOGLE ADV

Politica e media, cinque giorni di talk tra Lecce e Corigliano

Martedì, 25 giugno 2019 - - Categoria: Cultura

Mi lasci finire, "Io non l'ho interrotta". Quante volte, durante un dibattito politico, si è fatto uso e abuso di questa frase. La rassegna ideata dal giornalista Pierpaolo Lala, promossa da CoolClub e dal Comune di Corigliano d'Otranto, con la produzione e l'organizzazione di MultiServiceEco, vuole raccontare l'attuale situazione italiana tra giornalismo e comunicazione politica.

Giornalisti, scrittori, esperti di innovazione e informatica, sociolinguisti, economisti, storici e comunicatori politici si danno appuntamento tra Lecce e Corigliano d'Otranto, da mercoledì 26 a domenica 30, in un fitto calendario di incontri, seminari, dibatti, presentazioni, documentari, momenti di spettacolo e di teatro. Tra i tanti e celebri ospiti: Ferruccio de Bortoli, Aboubakar Soumahoro, Carlo Freccero, Marco Damilano, Massimo Bernardini.

Si parte mercoledì 26 alle 20, al Castello "Volante" di Corigliano d'Otranto, con il curatore Pierpaolo Lala che introduce il festival, prima di lasciar spazio all'attore e regista Fabrizio Saccomanno con lo spettacolo "Gramsci. Antonio detto Nino". Un'incursione nella vita privata di uno dei più grandi uomini politici del Novecento italiano, dove appaiono sullo sfondo i conflitti con il PCI, il tormentoso rapporto con l'internazionale socialista, le incomprensioni con Togliatti e Stalin e l'ombra di Benito Mussolini e del fascismo incombente.

Giovedì 27, si inizia alle 10 del mattino alle Ergot di Lecce, con l'incontro "Dalla teoria alla pratica: Open Data, politica, giornalismo", con Riccardo Saporiti e Francesco Piersoft Paolicelli. In serata ci si sposta al Castello "Volante" di Corigliano, con "Posto cose, taggo gente: social network e politica", con Giovanni Ziccardi, Vera Gheno, Bruno Mastroianni e Dino Amenduni. A seguire "Popolo, popolare, populista" con, tra gli altri, Francesco Costa e Giovanna Pancheri. Si chiude con la proiezione del documentario "The Brink-Sull'orlo dell'abisso" di Alison Klayman, sull'ex stratega di Donald Trump.

Venerdì 28, alle 10, si riparte dalle Ergot di Lecce con "Odi et amo: vivere e morire sui social network". In serata, al Castello "Volante" di Corigliano d'Otranto, il giornalista Ferruccio de Bortoli presenta il libro "Ci salveremo. Appunti per una riscossa civica", con lui il sindaco di Lecce Carlo Salvemini e Paola Moscardino. Si continua con "La 'verità' nell'informazione e nella comunicazione" con Felice Blasi, Piero Gaffuri e Alessandro Garofalo. In chiusura "Europa Europa: le elezioni pericolose".

La penultima giornata, sabato 29, inizia alle 10, alle Ergot di Lecce, con un doppio appuntamento: prima con "Giornalismo, comunicazione e crossmedialità con Piero Gaffuri e Alessandro Garofalo; poi con "La comunicazione politica aiuta a vincere?" con i comunicatori Alessandro Tartaglia e Matteo Serra. La serata, al castello di Corigliano, inizia alle 20, con il libro "Banalità. Luoghi comuni, semiotica, social network", di Stefano Bartezzaghi che dialoga con Alessandra Sardoni, e "Fata e strega. Conversazioni su televisione e società" con Carlo Freccero. La serata si chiude con il teatro di "Digiunando davanti al mare-Per un racconto su Danilo Dolci" di e con Giuseppe Semeraro.

Titoli di coda domenica 30, alle 20 al castello di Corigliano, con la presentazione del volume "La Repubblica delle stragi" di Salvatore Borsellino, il sindacalista Aboubakar Soumahoro con il suo recente volume "Umanità in rivolta. La nostra lotta per il lavoro e il diritto alla felicità", insieme a Marco Damilano, e con l'incontro finale "Un anno di talk" con Massimo Bernardini, Attilio Romita, Marianna Aprile, Lorena Saracino e Luca Bottura.

Info: 339/4313397.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica