Skin ADV

GOOGLE ADV

Primo Maggio di festa e impegno nel Salento

Martedì, 30 aprile 2019 - - Categoria: Cultura

"Viva il Primo Maggio!". Col suo carico di colori e contraddizioni, di festa e di speranze, di impegno
e spensieratezza. Primo maggio che, per più di tre lustri, nel Salento, per tanti si identificava con
Kurumuny, e la Festa dei Lavoratori che è stata in grado di abbracciare in un fazzoletto di terra i
tanti colori del maggio salentino, e caricarsi dei tanti significati del Primo Maggio. Non c'è quest'anno la Festa a Kurumuny, una scelta, come hanno spiegato Luigi e Giovanni Chiriatti, dettata dalla necessità di fermarsi per non snaturare l'idea iniziale della festa che fece
aprire le porte "di casa" per accogliere "un numero sempre crescente di amici, compagni, anziani,
bambini, donne e uomini, animati dall'idea della lotta, della festa, della condivisione e della
multiculturalità".

Non c'è Kurumuny ma non mancano certo le iniziative per celebrare e festeggiare il Primo Maggio.
Iniziando da Taranto, dall'"Uno Maggio libero e pensante", che per molti, ormai, è il vero concerto
della festa del Primo Maggio. Un concerto che è anche il grido di una terra martoriata da tanti, troppi, problemi, di varia "natura". Sul palco, allestito nel Parco archeologico delle Mura Greche di Taranto, i nomi che si alternano sono di primissimo livello: Max Gazzè, Elio, Malika Ayane, Colle
der fomento, CorVeleno, Mama Marjas, Tre Allegri Ragazzi Morti, ma anche Vinicio Capossela, annunciato proprio stamattina, gli attesissimi Oesais, Ilaria Cucchi, l'ex sindaco di Riace Mimmo Lucano e tanti, tantissimi altri.
Presentano l'evento Valentina Petrini, Valentina Correani e Andrea Rivera. Dalle 14. Ingresso libero.

Si celebra a Lecce, in mattinata, con un'iniziativa unitaria di Cgil Cisl e Uil di informazione e sensibilizzazione sulle tematiche sindacali in programma, dalle ore 10 in piazza Sant'Oronzo. In programma un intrattenimento musicale a cura degli allievi del conservatorio "Tito Schipa".
Sempre a Lecce il Primo Maggio, si festeggia con il "SocialSpringFest" alle Manifatture Knos, negli
spazi esterni, con il ritrovo di tutte le associazioni e le realtà che gravitano attorno al grande contenitore culturale. Attività, performance, intrattenimenti, mercatini e tante sorprese per grandi e piccini, con gli spazi esterni che si animano dalle 10 del mattino (e fino alle 22) grazie alle diverse aree organizzate: kids, cicloofficina, Gas, mercatone, arrampicata, giocoleria, fioretto, cucina multietnica, bar, luna park, live e dj set.

"Il Lavoro è futuro" è invece il titolo della giornata di sport, musica e dibattiti organizzata a Melendugno dallo Spi Cgil Puglia e dalla locale Lega dello Spi, il Sindacato dei Pensionati Italiani della Cgil. Il ricco programma dell'iniziativa, patrocinata dal Comune di Melendugno, è
caratterizzata dalla prima dello spettacolo itinerante "Carosello – Il sindacato dei pensionati in
piazza", con Antonio Stornaiolo. Alle 18 in programma la tavola rotonda "Mi cibo da mani libere. Anziani per un'alimentazione etica e sana. Melendugno Città del Miele"; si chiude con le note del Primo Maggio in Musica, con la partecipazione di On Stage, Le Guerre di Faber e Antiruggine Live.

"La cultura è lavoro" è il titolo del Primo maggio che anima di canti e note la campagna de Lu
Mbroia, a Corigliano. I cancelli si aprono alle 12, dalle 15 in poi sul palco tra gli ulivi: Emanuela
Gabrieli, Emanuele Licci, Luigi Mariano, Simone Perrone, Cristiana Verardo, Anna Cinzia Villani.
Dalle 16 il concerto di Alessia Tondo. A seguire i live di Dario Muci e voce di Mino De Santis.

Libero, bucolico e militante è il Primo Maggio alle Fattizze, nel cuore dell'Arneo. Convivialità, amicizia e solidarietà, sapori, giochi, canti di lotta e parole di Resistenza. Si "celebra" nella maniera più semplice e naturale la Festa dei lavoratori in un luogo reale e anche un po' spirituale, rigoglioso di incontri, di scambi e visioni, immerso in una terra, l'Arneo, ostica, ruvida, ricca di
storia e di sentimento come poche.

Sempre in campagna, a Torchiarolo, in località Canale Luengu (sulla via per Lendinuso), il Primo Maggio si vive all'insegna della musica e della informazione, su quello che sta accadendo alla terra salentina, e le testimonianze di artisti, musicisti, attivisti laboratorio urbano del Parco dei Paduli, del Comitato No Tap di Melendugno, ma anche di ISDE Medici per l'ambiente, di biologi e
agronomi.

All'insegna della "leggerezza" la Festa dei Lavoratori a Campi Salentina, dove la giornata è salutata da un cielo colorato da tanti aquiloni. Quelli della "Festa della pummeta", iniziativa che, in zona Falchi, nelle vicinanze della masseria Caputi, accoglie e prepara al volo decine e decine di "pummete", gli aquiloni, per tutto il giorno.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica