Salento Book Festival: pagine e autori nelle piazze

Martedì, 04 giugno 2019 - - Categoria: Cultura

Tre mesi, sei comuni, circa trenta ospiti e tantissimi eventi, tra presentazioni di libri, reading, incontri con l'autore e laboratori per bambini. Sono i numeri della nona edizione del Salento Book Festival, diretto da Luca Bianchini, ideato e organizzato dall'associazione Festival Nazionale del Libro, presieduta da Gianpiero Pisanello.

"La festa dei libri, la movida dei lettori", questo lo slogan della manifestazione estiva, che riempie piazze, sagrati, vicoli e castelli di lettori e appassionati e che quest'anno farà tappa a Corigliano d'Otranto, Gallipoli, Nardò, Galatina, Galatone e, novità di questa edizione, anche ad Aradeo. Quinte fatte di pietra leccese, scenografie barocche o suggestivi affacci sul mare, accesi dall'amore per la letteratura, dalla voglia di condividere storie, racconti, memorie, di coinvolgere lettori di tutte le età nel piacere di prendere in mano un libro e tuffarcisi dentro.

Ricchissima la scaletta di ospiti, con alcune delle personalità più interessanti nel panorama editoriale nazionale, dal mondo dello spettacolo e della cultura a quello della politica e dell'intrattenimento, per accontentare palati e gusti differenti, per avvicinare e coinvolgere lettori di ogni genere. Dalla paesologia poetica di Franco Arminio alle riflessioni sull'immigrazione di Roberto Saviano, fino al viaggio nell'arte del Novecento insieme a Vittorio Sgarbi, e poi ancora le novità della narrativa in compagnia di Giancarlo De Cataldo, Antonio Iovane, le storie personali e la memoria collettiva raccontate dalla giornalista Barbara Palombelli e dalla conduttrice tv Rita Dalla Chiesa, la satira del collettivo Lercio e le osservazione su attualità e politica con Walter Veltroni, Paolo Gentiloni, Marco Travaglio e Tiziana Ferrario.

Il Salento Book Festival, finanziato dall'assessorato all'Industria turistica e culturale della Regione Puglia, con il contributo dei comuni coinvolti sostiene Tria Corda Onlus, associazione nata per aiutare i bambini malati del Salento e le loro famiglie. Fondata nel febbraio del 2012, con l'intento di dare un'organizzazione razionale ed efficiente all'area pediatrica salentina, l'associazione ha per obiettivo l'unificazione degli intenti di organi politici, enti pubblici, comunità locali e di privati sostenitori, al fine di realizzare il Polo Pediatrico del Salento per migliorare le condizioni della sanità pediatrica del territorio.

Si inizia già giovedì 6 giugno in compagnia di Luca Bianchini, scrittore e direttore artistico della rassegna, che esordisce presentando il suo ultimo romanzo "So che un giorno tornerai", edito da Mondadori, alle 20.30 in piazza Pio XI a Nardò.