Skin ADV

GOOGLE ADV

Trionfano i sapori salentini a chilometro zero

Giovedì, 01 marzo 2012 - - Categoria: Attualità

A Caprarica e a Racale, trionfano i sapori salentini. Lo chef Andrea Serravezza è il protagonista, tra i fornelli della Masseria Stali di Caprarica, di una saporita "celebrazione" della sua medaglia di bronzo vinta, nei giorni scorsi, nella finale nazionale del "Bocuse d'Or 2012", una sorta di "coppa del mondo" della gastronomia. A conquistare i palati della giuria, i prodotti a chilometro zero targati "Campagna Amica" di Coldiretti: dalle fave bianche secche della Grecìa Salentina al cavolo verza, dagli "sponzali" alla patata Sieglinde fino, ovviamente, all'olio extravergine di Cellina. Un piatto a base di pollo cucinato alla mediterranea e una pietanza di pesce nel menu vincente del cuoco salentino, unico pugliese di sempre ad arrivare sul podio dell'esclusiva kermesse internazionale, conquistando la giuria pluristellata proponendo un connubio di sapori realizzati con i prodotti coltivati nel Salento.

"Ho da sempre condiviso la filosofia di Coldiretti del chilometro zero", spiega Serravezza, "è sempre stata nelle mie corde e mi ha guidato sin dagli albori della mia vita professionale". Quindi, racconta, di essersi "preso la briga di andare a cercare tutti gli alimenti del nostro territorio dai coltivatori diretti e dai piccoli produttori. Una scelta che evidentemente ha pagato, visto che il podio di questo concorso è una delle ambizioni più grandi per uno chef e dà diritto ad una menzione nella prestigiosa guida Michelin".

La soddisfazione di Serravezza è condivisa dal presidente di Coldiretti Lecce Pantaleo Piccinno, "con i prodotti del territorio si vince - commenta - Andrea Serravezza ha dimostrato che si possono fare grandi piatti con ingredienti della spesa quotidiana, purché la spesa venga fatta nei luoghi dove realmente si possono trovare i prodotti del territorio. Il premio attribuito a Serravezza è il sintomo di un fermento e di un dinamismo degli chef e dei gourmand del Salento che stanno dimostrando sempre più la voglia e l'ambizione di imporsi a livello internazionale, fieri di valorizzare i prodotti della loro terra".

I prodotti salentini, l'olio in particolare, sono anche i protagonisti, domani alle 19.30, sulle tavole della Cooperativa Acli di Racale, dove si chiude il corso di assaggiatori tenuto dalla stessa cooperativa insieme a Coopolio Salento (organizzazione facente capo a Coldiretti Lecce), con una serata dedicata alla riscoperta e alla degustazione di antichi sapori e antiche tradizioni.

Saranno presentati alcuni prodotti tipici della zona del Sud Salento che hanno come fine conduttore l'olio extravergine d'oliva, quello della Cooperativa Acli e dell'azienda Dario Donno. Tra gli altri ingredienti le patate novelle Sieglinde (della stessa cooperativa), il pesce da allevamento biologico (Mare Aperto di Reho), carne fresca (Agricola Agostinello di Specchia), miele (Apicoltura Margarito di Racale), vino (azienda Torre Ospina di Racale), prodotti dolciari a base di olio extravergine di Oliva monovarietale (pasticceria "Dolce Arte" di Cutrofiano), ortaggi e verdura spontanea di produttori locali. Il tutto sapientemente "proposto" in chiave contadina da Class Party catering & Banqueting di Racale.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica