Skin ADV

GOOGLE ADV

Una città a misura di bici: \#salvaiciclisti incalza il Comune

Venerdì, 18 maggio 2012 - - Categoria: Attualità

Far diventare Lecce una città a misura di bicicletta: si alza la voce di "quelle persone a cui piace andare in bici ma che ogni giorno vedono la propria sicurezza messa in pericolo da una giungla urbana fatta di poche regole, auto che sfrecciano veloci e mezzi gommati di grosso calibro che compromettono la libertà 'motoria' di ogni ciclista".

Con un'iniziativa pubblica davanti al portone di Palazzo Carafa, programmata nella serata di domenica 20 maggio, si fa sentire il gruppo informale "\#salvaciclisti", che si è formato a Lecce sull'onda del movimento di protesta pacifica nato dalle pagine del "Times", in seguito all'incidente mortale di una giornalista che andava a lavoro in bici. In pochi mesi è dilagata in tutta Europa la speranza di creare città "a misura di bicicletta". E a Roma il 28 aprile scorso c'è stata una grande manifestazione nazionale "Veni, vidi, bici/L'Italia cambia strada" cui hanno partecipato molti pugliesi esibendo lo striscione "Pugli(a)pedali".

"La bicifestazione di Roma" sottolineano ancora gli organizzatori, "ci ha riempito di voglia di fare e di coraggio per cambiare le cose, però dopo il 28 aprile molti di noi hanno provato un forte senso di isolamento e di impotenza a livello locale dove gli alleati sono pochi e la sensazione di essere da soli a lottare contro i mulini a vento è particolarmente marcata". Di qui l'invito agli appassionati "a uscire dalla rete" e dimostrare che \#salvaiciclisti non è un fenomeno digitale, ma fatto di persone in carne ed ossa pronte ad impegnarsi per avere città più vivibili.

"Se vogliamo cambiare qualcosa dobbiamo lavorare insieme, soprattutto sul territorio. Perché ormai abbiamo capito che non possiamo lasciare tutto nelle mani di sindaci e assessori che, in molti casi, conoscono la bicicletta solo per sentito dire", sottolineano gli organizzatori del singolare sit-in che si svolgerà contemporaneamente davanti a tutti i Muncipi italiani. In questa occasione i ciclisti leccesi intendono incontrarsi per elaborare un primo pacchetto di proposte da sottoporre agli amministratori per far sì che la città diventi davvero a misura di bicicletta.

Vale la pena ricordare gli otto punti per cui "\#salvacislisti" si batte su scala nazionale: l'avvio di un'indagine nazionale sulle vittime degli incidenti stradali che vedono coinvolti proprio i ciclisti; il miglioramento dell'educazione stradale di tutti; la partecipazione dei privati alla costruzione di piste e autostrade ciclabili; il miglioramento dei 500 incroci più pericolosi; nomina di un commissario alla ciclabilità in ogni città; abbassamento dei limiti di velocità nelle zone residenziali; destinazione di una quota dei fondi Anas alla costruzione di nuove percorsi ciclabili; adeguamento strutturale dei sistemi di sicurezza degli autoarticolati.

L'appuntamento, per "i combattenti salentini sulle due ruote", è fissato per domenica 20 maggio, ore 21, davanti al Municipio di Lecce in via Rubichi.

Il gruppo si ritrova sulla pagina facebook di \#salvaiciclisti di Puglia.

Info: 349/4565497.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica