Skin ADV

GOOGLE ADV

A Caprarica di Lecce, la Festa dell'Olio Nuovo celebra la pace

Martedì, 23 ottobre 2018 - - Categoria: Ambiente

Pace e identità: sono questi i temi della terza edizione della Festa dell'Olio Nuovo a Caprarica di Lecce, evento organizzato domenica 28 ottobre dal Comune in collaborazione con Salento d'Amare, Regione Puglia, con il patrocinio dell'associazione nazionale Città dell'Olio, Aprol e Coldiretti e ideazione artistica del Fondo Verri.

Una giornata che celebra l'arrivo dell'olio novello, parte di un programma nazionale, che comincia la mattina con la Camminata tra gli Olivi, iniziativa che ha luogo contemporaneamente in altre 120 cittadine italiane (nel Salento a Caprarica di Lecce, Melendugno, Borgagne, Uggiano e Presicce).

Inaugurata alle 9.30 dall'esibizione della Fanfara dei Bersaglieri di Altamura, la camminata esplora lo scenografico paesaggio della Serra di Caprarica, tra i punti più alti del Salento, dove nelle giornate di cielo terso è possibile scorgere i monti dell'Albania. Un territorio a vocazione agricola, ricoperto quasi nella sua totalità da ulivi e che garantisce il 45% di produzione d'olio biologico.

La passeggiata segue tre piste: quella degli animali, con l'inserimento del microchip gratuito per i cani e l'esplorazione degli antichi tratturi in compagnia di cavalli e ovini, in un paese che, sin dalla sua toponomastica, ricorda l'abbondante presenza di capre; la pista ambientale, organizzata con la collaborazione di Legambiente e l'adesione all'iniziativa "Puliamo il mondo", per la sensibilizzazione contro l'abbandono dei rifiuti in campagna e la raccolta delle erbe officinali lungo il sentiero della Serra di Caprarica, oggi sentiero permanente grazie all'associazione Effetto Serra; infine, la pista culturale, in compagnia di poeti, fotografi e studenti.

All'arrivo, degustazione e pranzo a base di prodotti genuini e km 0, a cura delle Masserie Stali, Li Curti e Chiusura di Sotto, insieme ai ristoranti Oltregusto e Il Vizio del Barone. Si riprende nel pomeriggio, con le letture teatralizzate "L'Oro delle Amadriadi" dalle 15.30 presso il Parco Kalòs e dalle 17 teatro nei franti ipogei in Piazza Vittoria e nella stalla della Famiglia Greco.

In serata, ancora musica, poesia e convivialità, in compagnia dell'Orchestra del Maestro Giulio Prima e i suoi suoni del Mediterraneo, che fanno da colonna sonora a un vero e proprio "capicanale", a base di carne a km0, formaggio, "uliate" e "pucce con la conca china" ripiene di carne e verdure.

La festa dell'Olio è anche solidarietà, grazie alla raccolta fondi per la ricerca sul contrasto della Xylella e la partecipazione di associazioni come Bimbulanza, Arci e Lilt.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica