Skin ADV

GOOGLE ADV

Giochi di luce a Castro per la prima edizione di AtFest

Domenica, 23 giugno 2019 - - Categoria: Cultura

Giocare con la luce e con le arti digitali, con il paesaggio da "ridipingere" attraverso l'utilizzo di led, laser e lampadine. Nella terra delle luminarie per eccellenza, il Salento, approda la prima edizione di AtFest, festival di arti digitali e nuove tecnologie organizzato dalla cooperativa Arte Amica. 

La tradizione incontra quindi l'innovazione, con rivisitazioni sul tema delle parature, del videomapping e delle installazioni luminose, in occasione del ricco programma del festival, che dura sei giorni, iniziando con laboratori e workshop e chiudendosi con la grande festa finale a Castro, il cui centro storico sarà trasformato in un circuito di installazioni artistiche e architetture di luce. 

Le nuove tecnologie in tema di light design sono al centro dei laboratori del festival delle arti digitali, che propone una serie di workshop a tema in diverse location e su diversi argomenti.

Da lunedì 24 a giovedì 27 si lavora su "Lighting design" al Castello di Castro, insieme a Paolo Rota, designer italiano di base a Copenhagen; a palazzo del Principe di Tricase, il collettivo DeltaProcess istruisce sul "Video mapping architetturale"; a Taviano, invece, ci si approccia ai "Big Data nell'ambito della formazione".

Da lunedì 24 a venerdì 28, infine, anche il laboratorio Studio Sciolto a Lecce diventa luogo di sperimentazione, con le "Sculture luminose" sviluppate da MarianoLight, Studio Sciolto e Arte Amica.

Per il fine settimana si ritorna a Castro. I luoghi caratteristici della cittadina marina vengono riletti da artisti e performer, che giocano a dare un nuovo volto a stradine e piazze con installazioni legate al tema della luce e delle infinite possibilità che essa offre. Dall'attivazione delle installazioni (venerdì 28 alle 20), fino a tutta la giornata di sabato 29, le sale del castello si animano di incontri e tavole rotonde, con tante performance all'aperto e il dj set conclusivo, arricchito da un videomapping sulle terrazze del maniero.

Saranno esposte le opere Waves a cura di Elektro Moon Vision, The light dome a cura di MarianoLight, /MA·TE·RIA/ a cura di Delta Process, Light routes a cura di Paolo Rota, Molecula a cura di Ka:Lu, Led brick a cura di Arte Amica, Kokkinokastro, a cura di Maurizio Buttazzo, Pizzi-Kami a cura di Bi-Nomi, Landing a cura di Alessandro Rosa, Bed Crystal Block a cura di Martina Muzi, Zinzuli a cura di Studio Sciolto, Phantasmata performance a cura di Xname.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica