Skin ADV

GOOGLE ADV

La ricerca vien di notte: la Notte dei Ricercatori in 6 città della Puglia

Domenica, 23 settembre 2018 - - Categoria: Cultura

A tu per tu con i ricercatori, in sei diverse città della Puglia, per approcciarsi al mondo della ricerca, nell'appuntamento divulgativo per eccellenza: la Notte dei Ricercatori, organizzata venerdì 28 settembre a Lecce, Brindisi, Taranto, Bari, Foggia e Castellana Grotte, nell'ambito del progetto ERN Apulia, finanziato dalla Commissione Europea e coordinato da UniSalento, con la partecipazione di Università degli Studi di Bari "Aldo Moro", Politecnico di Bari, Università di Foggia, CNR, INFN, ENEA, IIT, insieme all'IRCCS-DeBellis di Castellana Grotte e al Museo MArTA di Taranto.

E allora, la ricerca vien di notte e, come se raccontasse una favola, spiega a profani e non addetti al settore le storie dell'universo, del mondo subatomico, della biosfera, dei beni culturali, delle nanotecnologie, della medicina personalizzata, dell'aerospazio e dell'agroalimentare, una sorta di full immersion in compagnia dei ricercatori che, per l'occasione, aprono i battenti di laboratori e musei per accogliere e condurre per mano i visitatori nell'affascinante mondo della ricerca.

Dalle ore 18 a mezzanotte, sono tante e diverse le possibilità di fruizione delle iniziative, con dibattitti, presentazioni, spettacoli divulgativi, visite a laboratori e musei, ma anche giochi scientifici e laboratori interattivi per i più piccoli. Sono tante anche le iniziative tematiche, come CitizenScience, per poter essere protagonisti in prima persona della ricerca, gli incontri tra professionisti e aziende, e il focus "Donne nella scienza", per conoscere le scienziate e le ricercatrici pugliesi. È previsto anche uno specifico EU corner, per poter reperire informazioni e chiarimenti sui progetti europei attivi presso le istituzioni coinvolte.

A Lecce, si aprono le porte degli spazi universitari, nello scenografico ex Monastero degli Olivetani e nell'avveniristica sede della biblioteca Studium 2000, mentre al Paisiello il sipario si apre alle 18 con "Einstein & Me" di e con Gabriella Greison e alle 21 con Piergiorgio Odifreddi, in scena per l'incontro "Come stanno le cose". A Brindisi, teatro dell'evento è la Cittadella della Ricerca, attiva sin dalla mattina con workshop, incontri e conferenze, mentre in serata i più piccoli sono invitati ai giochi scientifici "Piccoli nerd crescono " e "Lampo di genio". A Taranto, protagonista indiscusso della Notte dei Ricercatori è il MArTA che, dalle 20 alle 23, propone una serie di iniziative volte a promuovere le ricerche in corso sulle collezioni, con un focus sui metodi e gli strumenti d'indagine impiegati, tra cui i primi risultati delle ricerche archeometriche sugli "Ori di Taranto" e degli studi in corso sulle epigrafi e sulle produzioni tessili tarantine.

 

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica