Skin ADV

GOOGLE ADV

LandXcape, il paesaggio raccontato: la festa di restituzione a Lecce

Giovedì, 18 ottobre 2018 - - Categoria: Cultura

Rigenerare il paesaggio rurale con la narrazione. Farne materia prima per la creazione artistica e soprattutto scegliere lo sguardo altro come strumento per riappropriarsi dell'identità del territorio. È stato tutto questo, e tanto di più, LandXcape, progetto culturale multidisciplinare, iniziato lo scorso 22 settembre, che ha coinvolto 60 artisti, narratori, musicisti, al fine di valorizzare il patrimonio paesaggistico del Salento e restituire al pubblico il senso della trasformazione, voluta e non, del territorio, concentrandosi sulle province di Brindisi, Lecce e Taranto, colpite dalla Xylella.

Il progetto prende fine giovedì 18 ottobre, con una festa finale di restituzione e la presentazione del lavoro svolto, a Lecce, presso la biblioteca Bernardini, in compagnia di Loredana Capone, assessore Industria turistica e culturale della Regione Puglia, Aldo Patruno, direttore dipartimento Economia della cultura e valorizzazione del territorio Regione Puglia, del presidente BJCEM (Biennale des Jeunes Createurs de l'Europe et de la Mediterranée) Dora Bei, Marco Giannotta, vicepresidente del Teatro pubblico pugliese, Emanuela Aprile di Confartigianato. In apertura sarà proiettato il video di sintesi realizzato durante le diverse residenze come un racconto per immagini del progetto LandXcape. Poi saranno gli artisti e i tutor (Salvatore Tramacere, Luigi D'Elia, Sara Ciracì, Michela Cerini, Crispino Lanza, Mauro Lazzari e Laura Biasco) a raccontare il lavoro svolto nelle residenze con l'ausilio di filmati e in alcuni casi con performances dal vivo. Modera l'incontro Simonetta Dellomonaco, del Teatro Pubblico Pugliese, coordinatrice scientifica del progetto.

Oltre agli artisti coinvolti, sono stati in tanti a partecipare alle residenze, agli incontri, agli appuntamenti di LandXcape, in un bosco d'ulivi, ai piedi di una torre. Come se, a volte, fosse necessario allontanarsi, osservare il paesaggio come se non fosse nostro, per apprezzarlo, riscoprirlo, amarlo. I parchi naturali sono diventati luogo di scambio, spazi di condivisione, di comunità e di riflessione collettiva.

Sono sei le residenze che hanno animato il progetto: le "Arti performative" nel Parco naturale regionale Portoselvaggio e Palude del Capitano; la "Narrazione" nella Riserva naturale dello Stato Area Marina Protetta di Torre Guaceto; le "Arti visive" nel Parco naturale regionale Dune Costiere da Torre Canne a Torre San Leonardo; "Foto e video" nelle riserve naturali regionali orientate del litorale tarantino orientale; il "Design" nel Parco naturale regionale litorale di Ugento, la "Land art" Parco naturale regionale costa Otranto-Santa Maria di Leuca e bosco di Tricase.

"LandXcape è un progetto che unisce pensiero e creatività con i ritmi vitali del paesaggio salentino e dei suoi custodi. I sessanta artisti coinvolti dalla Regione Puglia hanno dialogato con il territorio, hanno incontrato contadini, amministratori, operatori culturali e cittadini. Insieme hanno avviato una riflessione ampia sul futuro di questa terra colpita dalla Xylella, attraverso le esperienze del teatro, delle arti visive, del design e della rigenerazione", ha dichiarato Loredana Capone, assessore all'industria turistica e culturale della Regione Puglia.

Appuntamento a Lecce, nella biblioteca Bernardini, alle 17.30. In chiusura il concerto di Alessandra Caiulo e Koinè, un progetto che affonda le mani nella tradizione popolare salentina, impreziosita dalla migliore sperimentazione espressa dai singoli del gruppo.

Inizio ore 21.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica