Skin ADV

GOOGLE ADV

LandXcape: raccontare il paesaggio rurale del Salento

Domenica, 23 settembre 2018 - - Categoria: Cultura

Raccontare il paesaggio rurale, farne materia prima per la creazione artistica e soprattutto scegliere la narrazione e lo sguardo altro come strumenti per riappropriarsi dell'identità del territorio. È tutto questo, e tanto di più, LandXcape, progetto culturale multidisciplinare, che coinvolge artisti, narratori, musicisti, al fine di valorizzare il patrimonio paesaggistico del Salento e restituire al pubblico il senso della trasformazione, voluta e non, del territorio, concentrandosi sulle province di Brindisi, Lecce e Taranto, colpite dalla Xylella.

Cuore del progetto sono le residenze artistiche, una vera e propria azione di animazione territoriale che dal 9 al 18 ottobre accoglie nel Salento 57 artisti provenienti da tutto il bacino del Mediterraneo, selezionati attraverso una call internazionale. Durante le residenze, si lavora con laboratori creativi e produttivi ospitati nella Rete dei Parchi del Salento, da Ugento a Ostuni, da Torre Guaceto a Manduria, incentrati su sei temi differenti: design, video/foto, narrazione, arte relazionale e paesaggio, performance, arti visive.

Prendono il via a settembre i Dialoghi sul Paesaggio, un percorso di Rigenerazione paesaggistica, con incontri, seminari, tavoli tematici, workshop e momenti di riflessioni sui cambiamenti che hanno investito i sei parchi coinvolti nel progetto. Una riflessione che avrà la sua eco anche negli incontri di narrazione del territorio "Il Salento racconta", storie della memoria dei luoghi, in compagnia degli operatori del territorio, ma anche di contadini, cittadini, compagnie teatrali e semplici avventori, in contesti naturali come, uliveti, macchia mediterranea e boschi.

Allo studio e all'approfondimento dello genius loci segue poi la restituzione, con la presentazione dei lavori fatti il prossimo 18 ottobre presso il Museo Sigismondo Castromediano a Lecce e, tra novembre e dicembre, la realizzazione di un design contest con la creazione di un premio su design per un impiego innovativo del legno di ulivo.

Oggi, domenica 23 settembre, l'appuntamento è presso l'Area Marina Protetta di Torre Guaceto con la visita guidata "Il luogo dell'acqua dolce" e la performance "La luna e i falò" uno spettacolo di e con Luigi D'Elia e i Bevano Est, primo studio sulle memorie e le storie della terra di Puglia, raccontate ai piedi della torre e a pochi passi dal mare, in un angolo di Salento senza tempo. Info e prenotazioni spettacolo: 349/2581270.

Il progetto LandXcape è sostenuto dalla Regione Puglia, attraverso i Poli Biblio-Museali di Lecce e Brindisi e attuato da Teatro Pubblico Pugliese in collaborazione con la Biennale dei giovani Creativi d'Europa e del Mediterraneo.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica