Skin ADV

GOOGLE ADV

Lecce, il Conservatorio Tito Schipa inaugura l'anno accademico

Giovedì, 31 gennaio 2019 - - Categoria: Cultura

È ormai una tradizione, quella del concerto inaugurale dell'anno accademico del Conservatorio di Musica di Lecce "Tito Schipa", quest'anno accolto sabato 2 febbraio negli spazi del Teatro Politeama Greco di Lecce, dove l'Orchestra Sinfonica del Conservatorio, diretta dal maestro Giovanni Pellegrini, insieme al corpo di ballo del Balletto del Sud di Fredy Franzutti presenta "Mouvements", con la Suite dallo Schiaccianoci di Ciaikowskij e il Carnevale degli Animali di Camille Saint-Saëns, danzato in prima assoluta.

Il concerto è stato presentato questa mattina in conferenza stampa presso il Conservatorio. Sono intervenuti il presidente Biagio Marzo, il direttore Giuseppe Spedicati, il coreografo Fredy Franzutti, il direttore dell'Orchestra sinfonica del Conservatorio Giovanni Pellegrini e Gianfranco Lattante, responsabile della redazione di Lecce della Gazzetta del Mezzogiorno.

Un evento, già tutto esaurito, desiderato dal presidente  Marzo e dal direttore Spedicati, un importante momento di incontro e di apertura sul territorio da parte della prestigiosa istituzione leccese, che vanta numerosissimi studenti, provenienti da ogni parte del mondo, e docenti di alto valore artistico e didattico. Una consuetudine che, ogni anno, sceglie di sposare una causa particolarmente delicata e che, per quest'edizione, ha scelto di sostenere la campagna "Salviamo la Gazzetta del Mezzogiorno", il quotidiano che da 130 anni racconta il Sud d'Italia.

D'eccezione, il programma musicale del concerto eseguito dall'Orchestra, composta da studenti dei Corsi Ordinamentali, dei Corsi Accademici di I e II Livello e da Professori dell'Istituto. "Nel 1892, su commissione di Ivan Vsevoložskij, visionario direttore dei Teatri Imperiali Russi, un'inquietante fiaba di E.T.A. Hoffmann diventa uno dei più celebri balletti di tutti i tempi: Lo Schiaccianoci", si legge nelle note a cura di Christian Greco, studente del Corso di Storia delle forme musicali tenuto dalla professoressa Luisa Cosi. "Pochi racconti hanno avuto una trasposizione coreutico-musicale così felice, per cui una magica avventura di bambole e soldatini, iniziata in un giorno di festa, si rivela potente metafora d'iniziazione alla vita". I fantastici personaggi del Carnevale degli Animali iniziano la loro avventura musicale in un giorno di festa. "Saint-Saëns aveva dipinto un umoristico ritratto dell'ambiente artistico parigino, così che nella marcia reale d'un leone (gravi ruggiti cromatici), nello starnazzare di galli e galline, nel galoppo di cavalli selvaggi (scale all'unisono dei pianoforti) si potesse riconoscere lo stile di noti maestri del tempo. Lo struggente canto d'un cigno-violoncello prepara la passerella finale: fantasmagorico refrain che conclude virtuosisticamente la gran festa".

Il concerto è condotto dal caporedattore del TgrPuglia Attilio Romita e dalla giornalista Roberta Morleo, organizzato dal Conservatorio di Musica Tito Schipa, Istituto di Alta Cultura del Miur (settore Alta Formazione Artistica e Musicale italiana), con il Patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Lecce, Comune di Lecce con il servizio accoglienza a cura degli istituti superiori leccesi Francesco Calasso e Presta Columella.

Lo spettacolo è in replica venerdì 15 al Teatro Comunale di Ceglie Messapica, sede distaccata del Conservatorio.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica