Skin ADV

GOOGLE ADV

Pennellate d'autunno salentino

Martedì, 08 ottobre 2019 - - Categoria: Salento News | Cultura

È la stagione appena iniziata a dare nome alla mostra presso gli spazi della Fondazione Palmieri a Lecce, visitabile sino al 12 ottobre. "Collettiva D'autunno" unisce e raccoglie insieme, per la prima volta, cinque artisti salentini, da sempre attenti e sensibili ad una ricerca pittorica ispirata al paesaggio e alla natura circostante.

L'ampiezza dell'allestimento offre al visitatore una selezione di 30 opere, nel segno di una visione ben declinata secondo stili, dettami e sensibilità differenti, ascrivibili a quella che appare, a tutti gli effetti, una scuola pittorica salentina.

Natura idillica, scorci pastorali e ambientazioni rurali, tema privilegiato della ricerca di Oronzino Fari che, con il suo occhio "fotografico", traspone in pittura la realtà rustica del territorio con immediatezza e un sottilissimo e arguto studio delle luci. Scorci di cortili, raccontano un altro paesaggio, sconfinando nello scenario antropico dei centri urbani del territorio, vivificati dai colori di elementi ornamentali, attraverso la mano e l'esperienza di Mario Donno. Una "passeggiata" ai bordi delle campagne salentine, secondo lo sguardo di Marco Tommaso Fiorillo, definisce grandangoli visivi e atmosfere, mediante il sapiente utilizzo di pennellate colme di luce e contrasti di ombreggiature profonde.

Dagli spazi rurali, assolati o attraversati dal vento, colmi di quotidiana verità, alle nature morte di Antonio Scupola, dove l'olio su tela esalta e tradisce affinata tecnica ed eclettismo, dovizia di dettagli su cui si riflettono potenti sorgenti luminose. Pittura come ricerca intellettuale oltre che visiva, quella di Pino Donno, esplica anch'essa in minuziose e particolareggiate nature morte, dove l'attenzione formale per l'oggetto e il suo valore intrinseco incontrano l'eleganza della composizione imbevuta di luce.

La collettiva ricorda non tanto e solo, la lezione dei maestri della scuola napoletana dell'800, e la forte suggestione di impressionisti e macchiaioli, ma la fervida e forte esistenza di una scuola di pittura, nel Salento leccese, peculiare e identitaria, indipendente e imperitura. (Lara Gigante)

Fondazione Palmieri, vico dei sotterranei 1, Lecce.

La mostra è visitabile sino 12 ottobre.

Orari: 10-12.30, 17.30-20.30.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica