Skin ADV

GOOGLE ADV

Tagliatelle, boom di iscrizioni: lunedì al via laboratori e attività

Mercoledì, 19 settembre 2018 - - Categoria: Cultura

Ripensare insieme il futuro di uno spazio urbano. È stata accolta con entusiasmo la proposta dell'Assessorato alla rigenerazione e innovazione sociale del Comune di Lecce di convocare un Laboratorio di partecipazione per progettare in maniera collettiva l'avvenire della Masseria Tagliatelle nel quartiere Leuca-Ferrovia. Sono circa 90 infatti le iscrizioni al ciclo di laboratori e incontri che prende il via lunedì 24 settembre.

Attualmente non fruibile al pubblico, la Masseria ha origini cinquecentesche ed è situata all'interno del parco urbano delle ex cave di Marco Vito, disegnato da Alvaro Siza. Al suo interno, è custodito il prezioso Ninfeo delle Fate, struttura ipogea dall'altissimo valore storico e architettonico, un tempo probabilmente edificio termale.

Generare un "cambiamento condiviso nelle pratiche di valorizzazione e gestione dei beni comuni della città", questo l'intento dell'iniziativa che coinvolge 13 esperti a livello nazionale e 50 cittadini selezionati sulla base di capacità specifiche e qualità delle proposte presentate.

"Le oltre 90 persone che hanno trasmesso all'amministrazione la domanda di candidatura alla call ci dimostrano che siamo capaci di partecipare, siamo capaci di condividere, siamo capaci di metterci in gioco e di scambiare esperienze", sottolinea l'assessore Rita Miglietta, "un segnale forte di energia, quella che siamo impegnati a intercettare, rafforzare e liberare con questo progetto che è un investimento pubblico nuovo, pensato per costruire insieme alla città una politica dei beni pubblici. Sarà un laboratorio molto impegnativo ma entusiasmante, un arricchimento reciproco tra amministrazione, cittadini ed esperti".

Sono cinque i temi su cui vertono i laboratori: "Valorizzazione, fruizione e gestione innovativa dei beni culturali associata alla sostenibilità delle imprese sociali e culturali", "Costruzione di processi di rete per le micro-imprese, le associazioni e gli operatori degli organismi no profit", "Beni Comuni e la loro gestione condivisa", "Dall'idea al progetto di fattibilità: la gestione di un bene culturale" e "Identità visiva dei processi e dei luoghi: la Casa del Parco, il Parco delle Cave".

Gli esperti, coordinati da Ledo Prato (segretario generale dell'Associazione Mecenate 90), sono Renato Quaglia (docente di Storia dell'impresa culturale e di Organizzazione Aziendale e Direttore della Fondazione FOQUS - Fondazione Quartieri Spagnoli), Claudio Gnessi (presidente dell'Associazione per l'Ecomuseo Casilino ad Duas Lauros), Alessandro Leon (economista della cultura), Nunzio Pagano (valutatore di progetti d'impresa sociale) e Mauro Bubbico (grafico professionista che privilegia il design finalizzato all'educazione sociale e alla sostenibilità ambientale).

Durante i laboratori i partecipanti ascolteranno le testimonianze di Roberto Covolo (Ex Fadda - San Vito dei Normanni, Brindisi), Francesco Pascale (Cooperativa Terra Felix - Succivo, Napoli), Michele Plati (Cooperativa Il Sicomoro - Matera), Samanta Musarò (Cooperativa Kilowatt - Bologna), Giacomo Caldarelli (Cooperativa Anonima Impresa Sociale - Perugia) e Andrea Paoletti (Casa Netural - Matera).

Tutti i partecipanti che avranno seguito almeno l'80% dei lavori accederanno alla fase successiva proponendo idee e proposte sulle funzioni della Masseria Tagliatelle da presentare sabato 13 ottobre durante l'evento conclusivo del percorso. Ai tre gruppi che avranno elaborato le idee più innovative e sostenibili sarà assegnato un premio di 8mila euro da utilizzare secondo un programma condiviso con l'Amministrazione Comunale per attività di valorizzazione della Masseria e del quartiere, per un periodo massimo di 90 giorni.

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2018 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica