Skin ADV

GOOGLE ADV

Borgagne

Borgagne, castello e case-torri

Borgagne (2.000 abitanti, frazione di Melendugno) si sviluppa lungo le tracce di antichi edifici fortificati. Edifici che, costruiti all'incirca a partire dal XVI secolo, raccontano una pagina di storia quasi leggendaria del territorio salentino, fatta di incursioni saracene, di pirateria, di battaglie e brigantaggio. Così si passa dall'imponente castello all'abitazione di modeste dimensioni, adibita anch'essa a fortezza, per poi scoprire come neppure la campagna rimase inerme contro il temuto nemico ed è per questo popolata da masserie fortificate.

Il castello Petraroli si trova al centro del borgo e risale al '500, eretto dal barone ostunese Belisario Petraroli come nucleo centrale fortificato del villaggio. Subito dopo intorno furono costruite singolari case-torri, per completare il piccolo sistema difensivo dell'insediamento. Il castello, a pianta quadrata con un cortile centrale, nel corso del tempo ha subito numerosi rimaneggiamenti ed è oggi destinato ad abitazioni private, in attesa di una necessaria ristrutturazione.

Nella piazza centrale di Borgagne, ai piedi del borgo, sorge la chiesa della Presentazione del Signore, cinquecentesca, ma di successiva impronta barocca.

Nel cuore del borgo, su via Lecce, da visitare il frantoio semipogeo Sciurti (XVI secolo), che racconta la storia della comunità legata alla lavorazione delle olive provenienti dalla florida campagna circostante.

Borgagne festeggia il patrono Sant'Antonio da Padova il 28 e il 29 agosto, ma è anche teatro di una caratteristica festa popolare, Borgoinfesta, a giugno.

Borgagne dista 6 chilometri da Melendugno e 24 chilometri da Lecce. La località balneare più vicina è Sant'Andrea, a 6 chilometri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica