Skin ADV

GOOGLE ADV

Frascone - Palude del Capitano

 

Cos'è una "spunnulata"? E' un'originalissima conformazione carsica caratteristica delle coste joniche del Salento, tanto rara da non trovare una corrispondente definizione in italiano. Letteralmente, in dialetto salentino, significa "sprofondata". Questa conformazione è generata dal complesso fenomeno del carsismo che, nelle rocce in prossimità del mare, crea numerose cavità sotterranee che in alcuni casi si aprono in superficie a causa dello sfondamento della volta della grotta (da qui il nome "spunnulata").

La più suggestiva delle "spunnulate" è la Palude del Capitano, che fa parte del Parco naturale regionale di Porto Selvaggio e ricade sulla costa di Nardò in zona di Riserva integrale dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo. Qui non ci si può fare il bagno, in un'acqua che comunque è trasparente grazie alle sorgenti che la alimentano e al ricambio con il mare. E infatti a poche centinaia di metri c'è una costa che merita di essere goduta anche per i bagni.

La vera e propria spiaggia, chiamata Frascone, è una baietta ai limiti delle ultime (brutte) case di Torre Sant'Isidoro. La spiaggia ricade nell'area protetta del Parco e da qualche anno, grazie ad un lungimirante progetto del Comune di Nardò, è stata sottratta all'invasione delle auto. Ora si parcheggia in una comoda area prospiciente la litoranea (attenzione, non è ben indicata, venendo da Torre Inserraglio e subito prima di arrivare a Sant'Isidoro) e con una breve passeggiata si raggiunge la spiaggetta del Frascone.

L'acqua è particolarmente trasparente e soprattutto quando tira lo scirocco qui il mare è un incanto. Lo specchio di mare della baietta, che ricade anche nell'Area Marina Protetta Porto Cesareo, è protetto da un isolotto raggiungibile facilmente anche a nuoto. Al limite sud della spiaggia si apre una minuscola e deliziosa caletta dove tra sabbia e scoglio nei bassi fondali sgorgano sorgenti che rendono l'acqua sempre fresca anche in piena estate.

Più a sud, in corrispondenza della Palude, la costa torna ad essere rocciosa e impervia, ma ogni tanto è possibile trovare dei luoghi ideali per trascorrere una giornata al mare in completo isolamento. Deliziosa una "spunnulata" sulla linea della costa, collegata al mare da un "buco" sotterraneo, che è diventata una piscina naturale tondeggiante, del diametro di alcuni metri.

 

Borghi e città

Potrebbe interessarti anche...

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica