Skin ADV

GOOGLE ADV

Hell and paradise/Viaggiando nei colori della città della gioia

La confezione preziosa, come solo l'editore Lupo sa fare, è resa da una scatola di cartone, contenitore di quella che potrebbe essere un'ottima strenna natalizia, sicuramente gradita da chi la riceverà ma anche con un inestimabile valore intrinseco. "Hell and Paradise", è un bel volume fotografico con una missione importante: contribuire alla costruzione di un villaggio protetto alla periferia di Calcutta città, riservato alla cura e l'assistenza dei bambini abbandonati e sieropositivi. Ed ecco che il regalo, oltre che bello, diventa anche "nobile".

Gli autori, il designer leccese Francesco Spada e Gilda Novelli, terapista della psicomotricità, dando alle stampe il loro diario di viaggio dal Rajasthan a Calcutta (svoltosi tra il 2010 e il 2011) lanciano un grido di allarme ma allo stesso tempo anche un richiamo d'amore. L'India è solo un punto di partenza, il "gigantesco spazio di convivenza tra uomo-natura-sacro" è anche la sintesi, nel bene e nel male, di tutto ciò che non dovrebbe essere un angolo della terra dove ad essere coltivata è la cultura dell'abbandono, "l'insostenibile abuso della sostenibilità" e la cieca perpetrazione dello sfruttamento da parte dei più forti.

Inferno e paradiso: la condizione della maggior parte degli abitanti di Calcutta è disumana, eppure, questo impressionante agglomerato di vite trasuda umanità e bellezza. Pur con le sue sterminate baraccopoli, questo girone infernale, non si è mai chiuso all'altro. L'accoglienza distingue Calcutta che è pur sempre "La città della gioia".

Francesco Spada e Gilda Novelli, Hell and Paradise. Diario di viaggio dal Rajasthan a Calcutta, pp. 279, euro 25.


(dicembre 2011)
Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica