Skin ADV

GOOGLE ADV

Riserva Palude del Conte - P.Cesareo

Uno sbuffo di roccia, adagiato in un mare di sabbia, spicca in un piccolo arcipelago cullato dalle onde. E' l'isola dei Conigli che, indicata come isola Grande sulle antiche carte nautiche e militari, rappresenta insieme agli isolotti Scogli Mojuso, di Terra e della Malva e alla penisola della "Strea", della strega, una delle ultime tracce emerse dell'antica linea di costa dopo lo sprofondamento del tavolato calcareo.

Istituita nel 2006, la riserva naturale "Palude del Conte e Duna Costiera - Porto Cesareo" abbraccia una delle zone umide più vaste del Salento, la palude del Conte. Avviate fin dai tempi degli antichi romani, le opere di bonifica hanno dato vita ad un habitat accogliente che ospita gallinelle d'acqua, usignoli di fiume e martin pescatore. Scrigno di preziose rarità, l'area custodisce orchidee di palude e campanelle palustri, specie floristiche a rischio d'estinzione inserite nella Lista Rossa.

Nelle "macchie d'Arneo", il bosco misto vanta tratti di lecceta, pini d'aleppo e acacie ai cui piedi prospera un ricco sottobosco costituito da arbusti di lentisco e ginestra spinosa e dalle foglie cuoriformi del tamaro, una liana dalle bacche color rubino. Tutte da ammirare sono le nuance rosate dei ciclamini e del raro zafferano di Thomas.

Le "spunnulate", laghetti carsici a cielo aperto, squarciano la roccia nei pressi della diroccata Torre Castiglione. Negli specchi d'acqua nuota un autentico fossile vivente, il "nono", un pescetto dalle sfumature giallognole.

La bellezza del mare di Porto Cesareo e le pietre antiche delle masserie fanno della riserva un epicentro per l'agriturismo e il turismo rurale a cui si aggiunge il valore storico-artistico delle cinquecentesche torri costiere, del sito archeologico di Scalo di Furno e della vecchia idrovora di Punta Prosciutto.

I NUMERI DELLA RISERVA

670,62 sono gli ettari di estensione della fascia centrale della riserva naturale orientata regionale "Palude del Conte e Duna Costiera - Porto Cesareo", istituita con legge regionale n. 5 del 15 marzo 2006.

277,54 sono gli ettari di estensione della fascia di protezione.

4 sono le isole dell'arcipelago: isola Grande o dei Conigli, Scogli Mojuso, di Terra e della Malva, che fronteggiano l'abitato di Porto Cesareo.

1 è il chilometro di lunghezza della penisola di Strea.

(gennaio 2012)

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica