Skin ADV

GOOGLE ADV

Riserva Saline di Torre Colimena

Cumuli di "oro bianco" sfavillavano nel ventre della Salina dei Monaci, custodita dai benedettini di Aversa fino al 1414. La riserva regionale orientata "Saline e dune di Torre Colimena", istituita nel 2002, rivela i suoi splendori naturalistici intrisi di storie secolari.

Chiusa in una depressione, lambita dalle dune litoranee e dalle colline dell'entroterra, la salina regolava l'afflusso delle acque versate dalle mareggiate attraverso apposite chiuse in legno, i cui alloggiamenti sono tutt'oggi visibili. Un deposito edificato con conci in tufo sulle rocce della riva nord, accanto alle rovine di una torre, testimonia le operazioni d'estrazione dei preziosi cristalli. La raccolta del sale, attività assai remunerativa, fu al centro di accese controversie tra gli abitanti dei paesi vicini. Antichi documenti narrano i successi della prima raccolta risalente al 1731 e rinnovata due volte l'anno.

Il turismo rapace degli ultimi decenni ha portato all'abbattimento delle dune litoranee, alla distruzione della macchia mediterranea, alla presenza di bracconieri che hanno minacciato e compromesso la fauna. Ma la salina dei Monaci ha resistito, è diventata riserva regionale orientata ed ora è tutelata. Qui, davanti ad un mare cristallino, una lunga catena di dune protegge la salina con un percorso attrezzato, che è anche ciclabile.

Mirto, lentisco e ginepro coccolone si arrampicano sulle dune mentre distese di steppe salate mediterranee si estendono a perdita d'occhio. A pochi passi dalle spoglie della salina, sorge la chiesetta a navata unica consacrata alla Madonna del Carmelo, oggi ridotta ad un rudere. Voluta da Carlo V per difendere le coste salentine dalle incursioni turche, torre Colimena svetta sulla spiaggia distesa lungo la costa di Manduria, pittoresca cittadina sulle Murge tarantine, bagnata da un mare spumeggiante caratterizzato da fondali sabbiosi.

In primavera la salina si affolla di aironi, volpoche e altri uccelli di palude tra cui spicca la sagoma rosa dei fenicotteri, in cerca di un'oasi di pace e natura in cui riposare indisturbati.

I NUMERI DELLA RISERVA

30 sono gli ettari di estensione della salina, fulcro della riserva regionale orientata "Saline e dune di Torre Colimena", istituita con legge regionale n. 24 del 23 dicembre 2002.

(gennaio 2012)

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica