Skin ADV

GOOGLE ADV

San Cataldo


San Cataldo è la spiaggia dei leccesi per eccellenza, a soli 12 chilometri dalla città. Qui, uno dopo l'altro, si susseguono i tradizionali lidi balneari con le cabine in muratura in riva al mare che spesso diventano luogo di abituale vacanza quotidiana per molte famiglie: è la comoda villeggiatura dei leccesi doc, abituati a trascorrere qui intere giornate scandite da bagni, mangiate e immancabili partitelle a carte sotto l'ombrellone.

I lidi, che si estendono per diversi chilometri, si alternano ad alcuni tratti di spiaggia libera, fra cui la parte centrale di San Cataldo, in corrispondenza dell'Ostello per la Gioventù. La lunghissima spiaggia da qualche anno è intervallata da orribili "pennelli", ovvero barriere artificiali di rocce, realizzate nell'illusione di fermare l'erosione della costa.

Il mare non è fra i migliori del Salento, ma i lidi accoglienti e la sabbia calda e sottile compensano abbondantemente, rendendo più che confortevoli i bagni, di sole e di mare. Consigliato il bagno con lo scirocco e i venti da sud, soprattutto nelle prime ore della giornata quando il mare è calmo. Con la tramontana spesso l'acqua diventa un po' torbida.

A nord della spiaggia, c'è una piccola darsena riservata a imbarcazioni da diporto e qualche barca da pesca, il riparo è sicuro ma il canale di accesso è spesso intasato da banchi di alghe.

- Vai sulla pagina facebook di quiSalento, clicca "mi piace" e vota la spiaggia (libera) più bella del Salento

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica