Skin ADV

GOOGLE ADV

Tricase Porto

 

Tricase Porto, località balneare della cittadina di Tricase, con la sua costa rocciosa è uno dei porti più sicuri della zona. Subito a nord del delizioso borgo, seguendo la strada che ne ricalca una più antica detta "passeggio degli dei" per la bellezza del paesaggio, è uno scoglio che emerge a pochi metri dalla costa ad indicare l'Isola, un punto molto amato anche dai bambini, proprio per quel pugno di roccia prospiciente a cui si arriva con poche bracciate. Gli scogli bassi che digradano dolcemente nell'acqua, quando il sole è alto, le donano riflessi di ogni tonalità di blu e una modesta spianata consente a chi prima arriva di stendersi per la tintarella.

Verso sud, una piccola piazzola permette di parcheggiare l'auto e scendere a San Nicola, dove la scogliera è forse meno gentile, ma comunque accogliente.

Proprio a ridosso della rada che accoglie il porticciolo, una discesa porta allo spiazzo di breccia su cui si lascia l'auto e gli scogli sembrano ampie gradinate di una scala sospesa qua e là: è punta Cannone. Qui nel 1532 sorse, per volere di Carlo V, la torre del porto che, bombardata nel 1806 dagli inglesi, fu sostituita da un cannone di cui oggi non v'è traccia. Dietro la curva, l'asfalto in una tortuosa discesa porta al borgo dei pescatori, un agglomerato di impianto antico in cui le modeste case degli uomini di mare s'accostano alle sontuose ville dei nobili d'altri tempi.

In direzione di Leuca c'è il Canale del Rio nel cui fondale, leggenda narra, giacciono le campane della chiesa che il "principe vecchio" di Tricase fece costruire dal Diavolo in una sola notte.

 

Borghi e città

Torna a inizio pagina
ClioCom © copyright 2013-2019 - Clio S.r.l. Lecce - Tutti i diritti riservati - layout e grafica